APERTURA AL PUBBLICO
Lunedì. Martedì. Giovedì. Venerdì 9:00-13:00/13:30-15:00 Mercoledì CHIUSO
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

ADA_MARIA_AMMIRATAIl Centro Ippico Militare di Montelibretti ha ospitato sabato 19 e domenica 20 maggio  i Campionati Italiani di Equitazione Paralimpica, durante i quali sia gli atleti  in preparazione per Londra sia i nuovi binomi emergenti si sono cimentati nelle diverse categorie dei Campionati di dressage paralimpico  e del Campionato italiano combinata attacchi paralimpici.

I campionati hanno visto la partecipazione di 24 atleti nel dressage, provenienti un po’ da tutta Italia. In tutti i gradi del Campionato cavalli di proprietà si è potuto riscontrare un elevato livello tecnico, confermato anche da Feddy Lehyman, uno tra i più esperti giudici internazionali di paradressage presente in giuria.

 

L’amazzone romana Ada Maria Alexandra Ammirata,– Cassia Antica Country Club, laureata campionessa regionale la settimana scorsa, ha vinto la medaglia d’oro nel grado 3 cavalli di proprietà, in sella a Dunenpunkt. Con questa sua terza partecipazione  ai campionati, aggiunge tasselli per completare la sua qualifica FEI per l’appuntamento paralimpico di Londra.

Nel grado 4 sfortunata invece Brunella Roscetti,  che il primo giorno di gara è stata costretta al ritiro per un passeggero infortunio al suo cavallo Santos. Sempre in evidenza il binomio formato dal giovanissimo campione regionale grado 2 Christian De Mase – C.I. Il Saggittario, e Midnight, che, oltre che nel dressage, si è cimentato brillantemente anche nella prova di salto ostacoli.

Il Campionato italiano attacchi paralimpici, ha visto alla prova sul tracciato disegnato dal tecnico attacchi paralimpici Umberto Beverina, driver con brevetto e con brevetto qualificato, oltre agli esordienti del Circuito preparatorio di base, manifestazione promozionale riservata alla pat. a/r.  Campione italiano si è laureato il romano Marco Brogno Cesareo.

Il Campionato ha riservato agli spettatori anche l’emozione di assistere a manifestazioni sperimentali di nuove discipline paralimpiche, come volteggio e salto ostacoli. In entrambe le manifestazioni, un folto pubblico ha applaudito i volteggiatori del Centro Ippico il Sagittario, che hanno dato dimostrazione di come la disabilità da handicap possa trasformarsi in eleganza e leggerezza, a cavallo, come nella vita quotidiana.

Nel salto ostacoli, il campo Piazza di Siena di Montelibretti  ha tenuto a battesimo la prima manifestazione di salto ostacoli paralimpico, dove su un percorso di 8 salti, con altezze differenziate a seconda della classificazione delle amazzoni e dei cavalieri, si è potuto avere un primo “assaggio” di questa disciplina, per ora a livello sperimentale, ma che aspira a divenire anch’essa disciplina FEI paralimpica.

Molto ben riuscita l’organizzazione di tutto il concorso, grazie anche alla calorosa ed affettuosa l’ospitalità del CIM, sotto l’attenta e preziosa regia del colonnello Ranieri Campello.

bannertuttinsella_articoli

Joomla Extensions