APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003
Buon numero di partenti in questo Concorso Completo al Centro Equestre Ranieri di Campello; atleti provenienti anche dall'Emilia, Liguria, Veneto, Marche. Alessandra Magliari Galante, Presidente di Giuria, Giovanni Masci, Disegnatore di Percorso.  Formula in due giorni: Dressage e Salto Ostacoli il sabato e Cross Country la domenica. Sentimenti e stati d'animo di segno diverso hanno toccato concorrenti, istruttori e appassionati presenti: da una parte l'euforia per la notizia della medaglia di bronzo di Camilla Luciani ai Campionati Europei di Completo a Strzegom e, dall'altra, la tristezza per la recentissima scomparsa di Gianni Gusci Renzetti (https://www.fise-lazio.it/fise-lazio-informa-cat/6574-ci-ha-lasciati-gianni-gusci-renzetti) che è stato ricordato dai presenti con commossa partecipazione nella giornata di domenica.
Risultati
Cat CN2*: primo posto per Beatrice Mascioli su Komtessa, seconda Giulia Argenziano su Calisco, terza posizione per Marco Cappai su Candy blu de Letrequerce. quinto Nicola Datti su Mary Rose.
Cat CN1* sez. A: si impone al primo posto lo Junior Mattia Passacandilli (C.I. Talus) su Neno, terzo posto per un'altra Junior, Aurora Ettore (C.I. del Vivaro), su Oisin Radharc An Cuain.
Cat CN1* sez. B: prima posizione per Evelina Bertoli su Chanting Fox.
Cat CN1* sez. Giovani Cavalli: vince Mattia Luciani su Quintess, terzo posto per Nicola Datti su Carlo Il Grande, quinto Daniele Mancini su Betelgeuse del Boschetto
Cat 2 sez. A: terzo posto per la Junior Giulia Picano (C.E. Cassia) su Fumé del Poggio.
Cat 2 sez. Giovani Cavalli: vince Costanza Mantici su Casino Royale, seconda Luisa Palli su Inlaws Got Rythm
Cat 1 sez. A: vittoria per la Junior Camilla Salvatori (Scuderia Fonte Bianca) su Izar de S'Arcaite, secondo posto per Gilda Savastano (J - Trekking Horse) su Brenjenhofs Kalila.
Cat 1 sez. B: terzo posto per la Junior Ornella Calderini (CI Della Leia) su Umabel Della Leia.
Una Coppa delle Regioni di Completo non molto fortunata per la rappresentativa del Lazio, quella che si è svolta a Taipana (UD) nei giorni 27 e 28 luglio.
A seguito di un malore che ha colpito uno dei cavalli dopo la prova di Dressage, con conseguente  ritiro del binomio dalla competizione, è svanita matematicamente la possibilità di competere per il titolo a squadre. Il Lazio conclude la gara in ultima posizione ma i binomi, a titolo individuale, raggiungono buoni risultati, assicurandosi anche la vittoria della Cat. CN1* con Lucrezia de Berardinis. 
La vittoria è andata al Friuli Venezia Giulia, secondo il Piemonte, terzo il Veneto. 
Abbiamo chiesto a Francesca Blasi, Capo Equipe della squadra del Lazio, di raccontarci le sue impressioni: "Torniamo da questa esperienza con un po' di rammarico per come sono andate le cose. Il quartetto che rappresentava la nostra regione aveva le carte in regola per competere alla pari con le altre compagini,  in una gara in cui il Lazio è tradizionalmente sempre stato presente sul podio. Dopo la prova di Dressage del primo giorno il cavallo di Silvia Serafini, Geum,  ha accusato un malore che ne ha impedito la partecipazione alle prove successive. Per fortuna, poi, il cavallo si è ripreso ma il suo ritiro dalla gara ha comportato un aggravio di 1000 punti che inevitabilmente ha pesato enormemente sullo score finale. Tuttavia devo sottolineare, con soddisfazione, la reazione degli altri componenti della squadra che hanno reagito con forza, onorando il campo nelle successive prove di Salto Ostacoli e Cross Country, a dimostrazione, una volta di più, del grande valore formativo della nostra disciplina che soprattutto in queste situazioni contingenti si esprime ai massimi livelli. Dopo la prova di Salto Ostacoli, non potendo concorrere al risultato di squadra e a causa della pioggia che aveva alterato la qualità del terreno, ho dato indicazione alle ragazze di fare una gara tranquilla in campagna.
Due percorsi netti di Giulia Mannoni Douglas (cat. 2) sia in SO sia in Cross le sono valsi l'ottava posizione in classifica individuale. Lavinia Brogi e MHS Secret Garden con un percorso in SO non all'altezza delle prestazioni abituali ma con un bel netto nel  Cross hanno portato a casa un significativo quarto posto individuale nella cat. CN1*; nella stessa categoria  Lucrezia de Berardinis, su Achrima Du Bary, si è aggiudicata la meritata vittoria per aver condotto l’intera gara con lucidità e convinzione.
l tempo non è stato clemente e la pioggia è caduta in maniera consistente sia il sabato sia la domenica. La Coppa delle Regioni si conferma, a mio avviso, un appuntamento importante anche in  preparazione per le gare a squadre più impegnative che i nostri ragazzi affronteranno in futuro e forse, proprio per questo, meriterebbe una migliore collocazione in calendario per ottenere una maggiore partecipazione. Buona l'organizzazione e la qualità dell'impianto - Campo di Bonis - in cui si è svolto l'evento e impegnativi i tracciati del Cross. Desidero infine  rivolgere un ringraziamento al CR Lazio per il supporto economico alla trasferta e per la qualità e l'eleganza dei capi indossati dai ragazzi (capi forniti da GN Equitazione,  Kep Italia, Confezioni Filippi, ndr).”
La Commissione Completo Fise Lazio composta da Argenta Campello e Alice Righetto ha diramato la lista dei componenti della rappresentativa del Lazio alla Coppa delle Regioni CCE che si svolgerà a Taipana (UD) il 27 e 28 luglio p.v.
A difendere i colori della nostra regione saranno:
Giulia Mannoni (Il Dragoncello) su Douglas;
Lavinia Brogi (Il Dragoncello) su MHS Secret Garden;
Lucrezia de Berardinis (Il Dragoncello) su Achrima du Bay;
Silvia Serafini (Pony Club Asso) su Geum.
La squadra sarà agli ordini del capo équipe Francesca Blasi
Vi informiamo di una nuova iniziativa del Dipartimento Completo della Federazione che apre le porte sia al perfezionamento di giovani  e promettenti cavalieri, con il supporto di Tecnici Federali, sia ad ulteriori eventuali iniziative dei Centri Ippici affiliati (Open Summer Camp).
Sarà aperta, in forma regolamentata, la struttura dei Pratoni del Vivaro,  per permettere a tutti di fruirne durante il periodo estivo. L'esperienza potrebbe essere di grande utilità non solo nello stretto ambito del Concorso Completo ma anche e soprattutto  per una crescita culturale ed esperienziale di tutti i binomi che praticano l'equitazione in genere, con particolare riferimento al salto ostacoli.
Di seguito, in forma sintetica, le differenti iniziative proposte. 
Per ulteriori dettagli riguardanti la didattica e l’organizzazione vi invitiamo a leggere con la massima attenzione il regolamento e la scheda di partecipazione.
 
Le adesioni dovranno essere inviate direttamente al Dipartimento Completo della Federazione 
FUTURE TEAM ITALIA PONY
SUMMER CAMP
Ritiro Collegiale - Pratoni del Vivaro 8-11 Luglio 2019
Questo ritiro collegiale è indirizzato ai binomi del Future Team Italia (Ponies). Agli istruttori che seguiranno l’intero ritiro, sia con gli allievi che come uditori, verrà riconosciuto l’aggiornamento per l’anno 2019.
Il ritiro si articola su quattro giornate e verrà effettuato con un minimo di 10 binomi partecipanti.
FUTURE TEAM ITALIA
JUNIOR/YOUNG RIDER
SUMMER CAMP
Ritiro Collegiale - Pratoni del Vivaro 12-15 Agosto 2019
Questo ritiro collegiale è indirizzato ai binomi del Future Team Italia (Ponies). Agli istruttori che seguiranno l’intero ritiro, sia con gli allievi che come uditori, verrà riconosciuto l’aggiornamento per l’anno 2019.
Il ritiro si articola su quattro giornate e verrà effettuato con un minimo di 10 binomi partecipanti.
NEXT GENERATION SUMMER CAMP
Ritiro Collegiale - Pratoni del Vivaro 8-11 Luglio 2019
12-15 Agosto 2019
Questo ritiro collegiale è indirizzato a 50 binomi del Next Generation (Ponies e Cavalli) selezionati dai C.R. di appartenenza. Il ritiro sarà valido come stage di campagna per il conseguimento del I° grado. Agli istruttori che seguiranno l’intero ritiro, sia con gli allievi che come uditori, verrà riconosciuto l’aggiornamento per l’anno 2019.
Il ritiro si articola su quattro giornate e verrà effettuato con un minimo di 10 binomi partecipanti.
OPEN SUMMER CAMP
Stage Estivo - Pratoni del Vivaro 8/11 Luglio 2019
19/21 Luglio 2019
12/15 Agosto 2019
La Federazione Italiana Sport Equestri al fine di promuovere ed incentivare i Centri Affiliati che operano nel Concorso Completo e diffondere la cultura della disciplina e dell’allenamento in campagna anche per cavalli e cavalieri che praticano discipline diverse, offre la possibilità di usufruire delle strutture del Centro Equestre Ranieri di Campello – Pratoni del Vivaro a titolo gratuito, durante le date indicate.
NEW GENERATION SUMMER CAMP
Stage Collegiale - Pratoni del Vivaro 19/21 Luglio 2019
Questo stage collegiale è indirizzato a 25 binomi di cui 10 saranno selezionati dal Tecnico e 15 dai C.R. di appartenenza, dando la precedenza a quelle Regioni dove il Concorso Completo è meno diffuso al fine di conoscere e scoprire da vicino le eventuali potenzialità in termini di nuovi talenti (Cavalieri) e cavalli giovani promettenti che al momento non hanno possibilità di esprimersi e confrontarsi, e che potrebbero contribuire a fare la differenza nel circuito sportivo nazionale e, un giorno, internazionale.
Lo stage sarà valido come stage di campagna per il conseguimento del I° grado. Agli istruttori che seguiranno l’intero ritiro, sia con gli allievi che come uditori, verrà riconosciuto l’aggiornamento per l’anno 2019.

Tre giorni dedicati al completo hanno caratterizzato le colline del Centro Equestre Ranieri di Campello (Rocca di Papa). Numerosi gli atleti che hanno preso parte alle categorie internazionali dalle quali sono state estrapolate le classifiche dei Campionati Italiani. 

Sfide avvincenti hanno intrattenuto il pubblico di appassionati accorsi a sostenere le giovani promesse, cullati dal commento di Costanza Querini.

Undici i concorrenti che hanno preso parte al Campionato Italiano Young Riders, ad avere la meglio è stata l’amazzone della Scuderia C&G Allegra Ragaini su Athina Quandolyn (36.40; Istr. Maria Laura Cianfanelli e Francesco Girardi): ”prima medaglia da young rider, dopo il bronzo negli junior. Una vittoria non solo sul campo, ma anche emotiva. Sono molto soddisfatta di esser riuscita a mantenere la prima posizione dal primo giorno. È una vittoria di un team formato dai miei istruttori, mia sorella e il mio ragazzo. Una vittoria simbolo dei numerosi sacrifici che chiunque pratichi questo sport conosce”.

Ai piedi del podio si è affermata Carolina Silvestri su Dutchdaleo Z (Il Dragoncello, Istr. Francesca Blasi), quinta Alice Luciani con Sam B (Scuderia C&G, Istr. Maria Laura Cianfanelli). 

Per il Campionato riservato agli under 18 si è aggiudicato la medaglia più preziosa Alessandro Donati su Fernhill Chivas (Fondi Stables, Istr. Vincenzo Cinelli): ”Una vittoria che dedico al mio cavallo, una grande soddisfazione perché cresciamo insieme da tre anni a questa parte. Lui mi ha fatto realizzare il sogno di conquistare il podio. Ora il mio prossimo obiettivo è la convocazione per gli Europei 2019”.

L’argento è andato al collo di Ludovica Vincenti su Hysinthe (32.50, Il Dragoncello, Istr. Franclesca Blasi), e il bronzo è stato conquistato da Leonardo Maria Fraticelli con Belamie DHI (35.30, Scuderia C&G, Istr. Lalla Cianfanelli). Settimo Edoardo Fortini su Hero Motivator (43.30, Scuderia C&G, Istr. Lalla Cianfanelli),  nona Maria De Angelis Corvi su Bungowla Diamond Time (48.20, Pony Athlion Sabina, istr. Argenta Campello) e nona Beatrice Nardilli su Orizonthe (62.30, Pony Athlion Sabina, istr. Argenta Campello).

Foto: Podio juniores

logoPratoniEventing.png

Gli azzurri del completo scalano le marce verso Tokyo 2020

Il secondo posto conquistato dall’Italia del completo in Coppa delle Nazioni ai Pratoni del Vivaro (6-9 giugno) si è tradotto nella terza posizione in graduatoria FEI Eventing Nations Cup™.

Il circuito internazionale, qualificante per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, ha segnato, dopo quella italiana, due delle sette tappe che permetteranno alla migliore nazione di preparare le valigie a cinque cerchi.

Gli azzurri, settimi dopo la Coppa delle Nazioni di Houghton Hall, hanno divorato ben 4 posizioni, arrivando a piazzarsi dietro a Svezia (170) e Svizzera (145) con un totale di 140 punti. Non minaccia la Francia, con cui l’Italia condivide il pari merito, essendo questa nazione già qualificata per Tokyo.

La graduatoria prosegue con: Olanda (120), Germania (100), Spagna (95), Gran Bretagna (80) e Belgio (55).

La sfida fino a Boekelo (Olanda), ultima tappa del circuito segnata dal 10 al  13 ottobre, resta aperta anche contro Olanda, Spagna e Belgio, in cerca anche loro del pass olimpico.

ph credit Massimo Argenziano

Un super Pietro Roman in sella a Jake “la furia” si è attestato in vetta ai Campionati Italiani Assoluti Completo 2019. L’agente Fiamme Oro ha chiuso con una percentuale di 43.00 punti negativi conquistando gli applausi delle tribune del Centro Equestre Ranieri di Campello e il suo secondo titolo italiano (vittoria nel 2014 a Ravenna in sella a Barraduff): “è molto importante disporre di due cavalli di grande qualità come Barraduff e Castlewoods Jake, in modo da alternarli negli appuntamenti più importanti. Invece in passato ero costretto a gestire il solo Barraduff, motivo per cui finora avevo disputato solo una volta il Campionato Italiano”.

Medaglia d’argento per Arianna Guidarelli su Eh Seabisquit (47.60), l’amazzone del Circolo Ippico del Vivaro dopo l’ottimo secondo posto nella prova di cross ha mantenuto la freddezza necessaria nella prova di salto ostacoli mettendo in risalto la quota rosa.

Il bronzo è andato al collo dell’agente Fiamme Oro Marco Cappai su Santal Du Halage. Il binomio riserva nella FEI Nations Cup ha chiuso con un totale di 51.50 punti negativi.

Il solenne momento della premiazione si è svolto sotto lo sguardo del Presidente della Federazione Italiana Sport Equestri, Marco di Paola, e il vicesindaco di Rocca di Papa, Veronica Cimino.

In quarta posizione con 55.50 punti negtivi si è attestato il primo aviere scelto Andrea Cincinnati su Primera, quinta l’assistente della Polizia Penitenziaria Evelina Bertoli con Seashore Spring, sesto l’agente Fiamme Azzurre Fosco Girardi con Feldheger, nono l’aviere capo scelto Fabio Fani Ciotti su Suttogo Georg e decima Costanza Mantici in sella a Daisy’s Diamante.

Al seguente link la classifica completa.

 

PH CREDIT Massimo Argenziano 

Joomla Extensions