APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Lunedì su appuntamento
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Il fine settimana pasquale ha regalato un’emozione unica agli appassionati del Completo, infatti, i Pratoni Del Vivaro hanno riaperto i battenti con un internazionale CIC3* che ha visto tra i tanti partenti Michael Jung (Ger), plurimedagliato campione olimpico, mondiale ed europeo.

 E’ stata un’occasione ghiotta per tutti gli appassionati poter seguire da vicino il lavoro in campo prova e la condotta di gara da parte del campione tedesco che ha molto apprezzato le caratteristiche del terreno e lo svolgimento dei percorsi.

Lo Show Director Fabio Fani Ciotti ha raccontato ai nostri microfoni quanti sforzi e quanto lavoro si siano resi necessari  per far ripartire la struttura,  grazie alla collaborazione del Sindaco di Rocca di Papa e dei vari progetti di coordinamento , tra i quali il piano pilota: Accademia Federigo Caprilli-Pratoni del Vivaro.

Non è stato possibile battere Michael Jung, ma colui che più si è avvicinato è stato Fosco Girardi su Feldheger che ha ottenuto il quato posto della CIC3*, seguito da Arianna Guidarelli in sella a Eh Seabisquit e dalla settima posizione di Mattia Luciani con Leopoldo K.

Il migliore dei laziali nella categoria CIC2* è stato Lino Paparella su High Light, che ha ottenuto il secondo posto, mentre al quarto troviamo Andrea Docimo in sella a Waldo ed all’ottavo Andrea Cincinnati su Nzb Cascade.

Ha fatto suonare l’inno d’Italia nella gara CCI2* la young rider Allegra Ragaini su Athina Quandolyn, mentre Margherita Bonaccorsi e Button Clover sono arrivati terzi.

Un podio tutto  laziale ha caratterizzato la gara CCIP2*: sul gradino più alto Eleonora De Sanctis su Fine And Smart Vd Langenheuvel, secondo Filippo Cinelli con Biancospino King D.C. San Marco, terza Giovanna Bolaffio in sella ad Amata Di Casal Romito, quarta Camilla Luciani su Camelot Damgaard, quinto Edoardo Fortini in sella a Tullibards Betty Boop, ed ottava Maria De Angelis Corvi su The French Connection.

Avvincente la CIC1* che ha visto più di cinquanta partenti al via; ad avere la meglio è stato  Andrea Cincinnati in sella a Olimpia De La Folgore, piazza d’onore per Martina Valilà con il suo Barnadown Whos Who, terzo Pietro Roman su Cooley Well Connected, settima Alice Luciani con Sam B ed ottavo Mattia Luciani in sella a Furneaux.

Mentre Lino Paparella con The Chocolate Musketeer,è stato l’unico laziale a salire sul podio  col suo terzo posto nella CCI1*.

Due le amazzoni che si sono distinte nella CCIP1*, prima Matilda Schiavo con Free Travel, piazza d’onore per Ginevra Carta su Gael Lad, ma da sottolineare la settima posizione di Beatrice Nardilli in sella a Finn River e l’ottava di Aurora Ettore con Oisin Radharc An Cuain.

Infine, un ottimo riscontro nella nuova tipologia di gara “Introductory Level”, che è stata affrontata da trentaquattro binomi. La vincitrice indiscussa è stata Francesca Blasi su Achrima Du Bary, secondo Andrea Cincinnati e D’Herencia, terza Ludovica Vincenti con Hyasinthe, al quinto posto Alessio Proia su Gatto Salta D’O, sesta posizione occupata da Pietro Roman con Il Contrabbandiere, settima Costanza Mantici in sella a Ashanti De La Ribiere e nuovamente ottavo Andrea Cincinnati su Tempesta De La Folgore.

 

Si allega l' intervista di:

Show Director: Fabio Fani Ciotti

Joomla Social Extensions