APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003
Sono appena terminati i Campionati Europei di Completo Strzegom che hanno visto l'Italia a un passo dal podio continentale, appannaggio, nell'ordine, di Gran Bretagna, Francia e Irlanda
Un'Italia in gran forma che quel podio lo ha sfiorato di poco, a testimonianza dell'ottimo stato di salute del comparto Completo Pony. Protagonisti assoluti Camilla Luciani Camelot Damgaard. Per lei una medaglia di bronzo individuale che è anche il sigillo al termine di una importante carriera con i pony, ricca di riconoscimenti e traguardi raggiunti. Sopraggiunti limiti di età, infatti, vedranno Camilla, dal prossimo anno, cimentarsi nelle gare junior con molte aspettative e nuovi obiettivi da centrare.
Esperienza diversa, il cui esito è frutto delle variabili che possono entrare in gioco a ogni competizione, quella di Filippo Cinelli Rododendro SPO del Colle S. Marco, l'altro portacolori Azzurro della nostra Regione. Dopo una prova di Dressage  conclusa con un rispettabilissimo punteggio negativo di 31,9 - secondo miglior risultato per l'Italia, Filippo ha purtroppo subito l'eliminazione durante il Cross Country. Un verdetto pesante che ha fatto sfumare all'improvviso le tante speranze rivolte verso questi Campionati.
Per tirare le somme di questa esperienza abbiamo chiesto ai protagonisti di raccontarci com'è andata. Se per quanto riguarda Camilla possiamo immaginare la gioia nel riportarci i propri sentimenti e sensazioni, vogliamo sottolineare  la disponibilità di Filippo che non si è sottratto alla nostra richiesta, dando dimostrazione di possedere quelle doti di franchezza, sincerità e umiltà che tracciano nettamente il profilo di uno sportivo già maturo, nonostante la sua giovane età.  Riteniamo che Filippo meriti un riconoscimento particolare da parte di tutti noi per le sue qualità di giovane uomo e di sportivo e auspichiamo che le sue parole e il suo comportamento possano essere di esempio per tanti ragazzi che, come lui, si troveranno a dover superare gli avversi destini agonistici, rialzandosi dalla polvere e affrontando il futuro con rinnovata forza, serenità e dedizione.
Camilla Luciani
"Sono molto contenta di questo risultato, perché insieme a Lalla, Deo e Fra (Maria Laura Deodato CianfanelliFrancesco Girardindr)  i miei istruttori del circolo C&G, ci stiamo lavorando da mesi, con conferme crescenti a Marbach in maggio, ai Campionati Italiani in Giugno e sempre qui a Strzegom a fine giugno.
In realtà pensavamo di venire qui con Morelands Affair, con cui ho vinto i Campionati Italiani negli ultimi due anni, ma il caldo eccessivo di questa estate le ha creato un piccolo problema la settimana prima del ritiro ai Pratoni, costringendoci quindi a portare Camelot.
Camelot è un cavallo fantastico e in un paio di giorni di lavoro era pronto per andare al ritiro - una bellissima esperienza con tutti i ragazzi della squadra, con Emiliano PortaleZilla Pearse, il mitico Yuro Fabrizio, con cui già eravamo stati benissimo lo scorso anno.
La gara era difficile, perché il livello delle squadre inglesi, francesi e irlandesi è alto e il giro del cross tecnico - pochi margini di errore.
Peccato abbiamo avuto un po’ di sfortuna a livello di squadra.
Partendo ultima abbiamo deciso di rischiare, in campagna, andando forte e sulle vie dirette: Camelot ha fatto il secondo tempo più veloce. È stato molto preciso, molto attento!
Quella di ieri è stata una delle maggiori soddisfazioni della mia esperienza agonistica - all’arrivo, Lalla, che per questa gara ha dato il massimo, piangeva di gioia. Il cavallo è sacrificio, ma è anche questo.
Finisce un’esperienza bellissima, quella degli anni con i  pony, adesso guardiamo avanti.
Un solo rammarico: per una pelatina non abbiamo fatto oro! E' lo sport, dispiace ma ci sta.
Grazie a tutti e a presto,
Filippo Cinelli
"Ero il terzo della squadra a partire, consapevole dell'importanza della mia prova e, per questo,  anche un po' teso, soprattutto dopo il risultato di Martina Guerra che aveva fatto uno scarto al n. 5 e Ginevra Grizzetti che era stata fermata per sbaglio durante il percorso e aveva  preso dei punti di penalità per il tempo. Durante la partenza non mi è partito l'orologio, ho provato ripetutamente ad avviarlo ma ci sono riuscito solo dopo aver superato il primo ostacolo, questo naturalmente mi ha fatto perdere il riferimento cronometrico, cosa che nel cross è molto importante. Nel dubbio di riuscire a stare nel tempo ho cercato di forzare un po' la cadenza; arrivato un po' in velocità al numero 9 - due tronchi in cresta - il pony ha scartato. In quel momento, ripensando al risultato dei due componenti partiti prima di me e avvertendo sempre di più il peso della responsabilità  ho perso un po' di lucidità, ho continuato a forzare  ed è uscito questo "eliminato". Ero molto deluso e sconfortato, sono tornato ai box, mi sono seduto su una sedia ripensando ai miei errori, cercando con mio padre, che è anche il mio istruttore (Vincenzo Cinellindr) di capire quello che era successo. A un certo punto mi sono uscite anche delle lacrime, però anche questi momenti fanno parte del nostro sport. Dopo circa mezz'ora abbiamo ragionato un po' di più a freddo e insieme  abbiamo messo meglio a fuoco i problemi che avevo avuto e dove avevo sbagliato. Da questa esperienza ho imparato l'importanza di mantenere sempre la freddezza per cercare di fare tutto al meglio, soprattutto quando si verificano situazioni impreviste, per riuscire a dare il mio contributo alla squadra che, se avessi fatto netto, forse sarebbe stata sul podio. Torno a casa consapevole che in futuro ciò che mi è successo qui mi servirà, a parità di condizioni, a reagire diversamente e con maggiore lucidità."
Campionati Europei di Salto Ostacoli Pony
l’Italia del Salto Ostacoli, dopo una buona partenza, registra l'infortunio occorso a Diamante Oscuro che aveva portato a termine la prima prova con zero penalità. Gara finita, quindi, per Martina Ferrari e squadra che perde un elemento di peso che avrebbe certamente fatto la differenza nei giorni successivi. Primo round di Coppa in cui l'Italia tiene bene e fase finale in cui qualche errore di troppo la fa scivolare in settima posizione della classifica finale. con un totale di 28 penalità. La vittoria va alla Irlanda, seguita al secondo posto dalla Gran Bretagna e, al terzo, dalla Germania
Giuseppe Forte, tecnico della squadra italiana, si dice comunque soddisfatto per quello che ha visto in campo e ringrazia tutti i ragazzi per la determinazione dimostrata e la fermezza dimostrate.
Avvio confortante per Mathilda Mercuri, giovane allieva di Luna Di Federico, che insieme al pony Marcello nei primi due percorsi commette un errore al giorno. Poi, nel secondo giro di Coppa, conclude la  prova con dodici penalità. Anche a lei abbiamo chiesto un breve resoconto e, prontamente,  ha risposto al nostro invito rendendoci partecipi delle sue impressioni al termine di questa importante competizione.
Mathilda Mercuri
"In questi giorni  ho preso parte ai campionati Europei pony  di Strzegom insieme a una squadra di tutte ragazze per rappresentare l’Italia.
È stata un’esperienza che sicuramente ha portato come risultato una grande emozione .
Sebbene per quanto riguarda i risultati io e Marcello non abbiamo eccelso, in particolar modo nella parte finale del campionato, precisamente nell’ultimo giro di Coppa, non qualificandoci per un pelo alla finale, sono soddisfatta perché ho potuto notare un grande miglioramento rispetto all’anno scorso e questo ha rafforzato la mia personale consapevolezza del fatto che l’esperienza fa molto, soprattutto in queste gare.
Infatti nel primo giorno e nel primo giro di coppa siamo riusciti a concludere il percorso con un ottimo risultato mentre, a causa di un po’ di stanchezza da entrambe le parti, e quindi una non totale prontezza nel risolvere quelle che potevano essere delle situazioni un po’ più difficili , abbiamo terminato il secondo giro con un totale di 12.
Alla luce di ciò lavoreremo su quel che c’è da lavorare così da poter riuscire ad essere più preparati per eventuali prossimi internazionali."
Il Circuito Autunnale Lazio Pony 2019, strutturato su due Tappe più la Finale obbligatoria, prenderà il via con il concorso B0* del 21/22 settembre al Cassia Equestrian Club, la seconda tappa sarà al C. I. Casale S.Nicola durante il B0* del 12/13 ottobre e la finale è prevista per 23/24 novembre nel B0* al Villaggio Equestre la Macchiarella. Vi ricordiamo che le Classifiche saranno stilate per Cavaliere e NON per Binomio.
Nel Programma del Circuito, disponibile al seguente LINK, sono contenute anche tutte  le indicazioni e le tappe di selezione per definire la Rappresentativa del Lazio a Fiera Verona: Mercoledì 2 ottobre e Mercoledì 23 ottobre presso il Roma Pony Club.   
Il Dipartimento Completo ha comunicato i nomi dei binomi che rappresenteranno l’Italia in occasione dei prossimi Campionati Europei di Completo Pony che si svolgeranno dal 13 al 18 agosto a Strzegom in Polonia. A scendere in campo agli ordini del capo equipe Zilla Pearse e del tecnico federale Emiliano Portale saranno Valentina Carabelli Alomar su Tabita Mystic Sundance, Filippo Cinelli su Rododendro Spo del Colle S. Marco, Ginevra Grizzetti su Amata di Casal Romito, Martina Guerra su Olympic Lad e Camilla Luciani su Camelot Damgaard.  
Camilla Luciani (2003) e Filippo Cinelli (2004), tesserati presso la Scuderia C & G, hanno già partecipato agli Europei di specialità a Bishop Burton nel 2018: per loro un quinto posto di squadra. Quest'anno sempre nella stessa rappresentativa sono arrivati secondi nella Coppa delle Nazioni a Marbach. Camilla, Campionessa Italiana Assoluto Pony 2019, è anche neo vincitrice del CCIP2*-L  a Strzegom di luglio. Per lei, primo posto nella Computer List Italian Eventing Bronze Tour; Filippo è invece al quinto, per lui un bel quarto posto nell'Assoluto Pony di Completo. Entrambi, inoltre, protagonisti ai campionati Italiani di Combinata e assidui frequentatori, con ottimi risultati, dei Circuiti Pony di Salto Ostacoli.
Insomma due piccoli "veterani", ai quali Carlo Nepi e il Consiglio Direttivo del C.R Lazio, insieme a tutti i tesserati della nostra Regione, faranno sentire il proprio supporto e incitamento affinché diano il meglio in questo importante appuntamento continentale.
Arianna Centrone entra a far parte del Gruppo Lazio Pony Elite in virtù dei risultati ottenuti da giugno 2018 a oggi. L’allieva, classe 2004, tesserata presso l’Equestre Trigoria SSDARL va ad aggiungersi alle colleghe del Team che risulta ora composto, per la stagione 2019 - 2020, da: Allegra Baracchini, Cassandra Belli, Ornella Calderini, Arianna Centrone, Martina Mastrantonio, Mathilda Mercuri, Flaminia Piarulli, Alice Pizzicannella, Angelica Romaldini e Zoe Tomassini
A tutte le componenti del Team Lazio Pony Elite il CR Lazio rivolge l’augurio che sappiano mettere a frutto le opportunità che le saranno offerte per migliorare il loro percorso di crescita sportiva e agonistica.
Si è conclusa la trasferta in Belgio presso la Tops International Arena - Valkenswaard - dove i ragazzi del Team Lazio Pony Elite (TLPE) hanno partecipato alle gare del Concorso Internazionale giovanile.
Anche quest'anno l'iniziativa organizzata dalla Commissione Pony S.O. grazie al contributo di Fise Lazio ha visto la partecipazione di alcune componenti del TLPE: Allegra Baracchini (CE Roma), Cassandra Belli (Scuderia C&G) e Martina Mastrantonio (CI del Levante). 
La partecipazione è stata inoltre estesa anche ad altri binomi Junior che a titolo privato, ossia senza contributo del C.R, si sono aggregati agli altri ragazzi: David Kron (CE Roma), Benedetta Loglio (Roma Pony Club), Maria Pedone (Roma Pony Club), Alice Pizzicannella (CI Parco dell'Insugherata), Valeria Tirelli ((Roma Pony Club), Syria Zangheri (CE Roma).
Alberto de' Giorgio, Consigliere Fise Lazio: "Trasferta impegnativa sotto il profilo tecnico e straordinaria sotto il profilo umano per i ragazzi; riguardo il primo aspetto hanno avuto la possibilità di confrontarsi con binomi provenienti da tutto il mondo, gareggiando su questi percorsi hanno potuto capire cosa riserverà loro l’equitazione di alto livello. Riguardo il profilo umano si sono comportati da veri appartenenti ad una squadra, con l’orgoglio e la voglia di ben figurare a livello tecnico in confronto ai ragazzi di altri paesi, sviluppando uno spirito di squadra che ha coinvolto, sia dentro che fuori il campo, anche tecnici e genitori.
Dal punto di vista sportivo sono molto contento di rilevare che, seppur mediato dall’emozione, tutti hanno dimostrato di montare con basi solide, affrontando i percorsi con grinta e razionalità".
Raffaele Tagliamonte, Referente Regionale Commissione Pony SO: "Iniziativa interessante e costruttiva. Un concorso di altissimo livello organizzato in una struttura  meravigliosa e incantevole che alcuni tra i ragazzi presenti  già conoscevano. Esperienza positiva per tutti che conferma ancora una volta il proprio valore formativo oltre che agonistico. Le gare sono andate  bene per alcuni binomi e un po' meno bene per altri,  tuttavia  ognuno dei ragazzi presenti  ha fatto nei tre giorni almeno una buona performance e qualcuno tra loro si è mantenuto costante nel rendimento positivo complessivo. 
Abbiamo visto all'opera atleti di alto livello alle prese con percorsi difficili e selettivi, ciò ha rappresentato un'esperienza utile per i ragazzi che sognano di diventare dei professionisti o di lavorare con i cavalli. Avremmo auspicato una partecipazione più ampia dei componenti del Team Lazio Pony Elite, ma ciò non è stato possibile a causa dell’indisponibilità di alcuni. Per il prossimo futuro stiamo cercando di organizzare, insieme ai colleghi della Commissione Pony,  una trasferta indoor, sempre in Belgio, a novembre".
Di seguito i piazzamenti entro i primi dieci di ogni categoria.
Venerdì 19 Luglio
CSIP Two Phases Special 2nd Phase Against the Clock 1,15m: secondo posto per Martina Mastrantonio(TLPE - CI del Levante)  su Poulabrandy King.
Sabato 20 Luglio
CSIP Against the Clock 1,10m: nono posto per Maria Pedone (Roma Pony Club) su Quintana.
Domenica 21 Luglio
CSIP A 1,10m Against the Clock: decimo posto per Benedetta Loglio (Roma Pony Club) su Hardingville Clockwork Orange.

Arriva per Mathilda Mercuri e Marcello il momento tanto atteso: la convocazione in squadra per  l'Italia al  Campionato Europeo Pony di salto ostacoli che si svolgerà a Strzegom in Polonia dal 13 al 18 agosto.

Appena conclusi i festeggiamenti per aver raggiunto il primato italiano di categoria, è ora la volta per il binomo Campione Italiano Pony Assoluto di andare a difendere i colori dell'Italia, accompagnati dalla simpatia e dall'affetto dell'intera regione. 

Così il presidente Carlo Nepi: "Dopo le convocazioni di Neri Pieraccini e Luigi Del Prete agli Europei Young Riders, accogliamo con grande soddisfazione la notizia della presenza di Mathilda Mercuri nella  squadra in partenza per gli Europei Pony in Polonia. Si tratta di un risultato cercato con forza e dedizione, grazie alle indubbie doti tecniche e personali, all'affiatamento con il proprio pony Marcello e all'impegno della sua istruttrice,  Luna di Federico. Dopo una stagione  in continua ascesa, quello che è stato pochi giorni fa il coronamento di un sogno diventa ora il trampolino per questa nuova  importante sfida che ci rende orgogliosi, ancora una volta, di avere giovani così talentuosi nella nostra regione."

A far compagnia a Mathilda Mercuri e a Marcello nella difesa dei colori azzurri sono stati selezionati da Giuseppe Forte:  Martina Ferrari su Diamante Oscuro, Zoe Lia su Attyrory Bye Bye Love, Agata Orlandi su Lackagh More Golden Boy e Giulia Porta su Miskaun Harvey. Riserve: Nathalie Fichtner su Tamar e Chiara Saleri su Saphir De Cormeilles.

Di seguito la news Fise: https://www.fise.it/sport/club/news-club/archivio-news-club/14185-europei-pony-ecco-gli-azzurrini-convocati.html

Il Gruppo Lazio Pony Elite si compone per la stagione 2019 - 2020 di nove allievi che hanno conseguito durante l'anno i risultati utili per l'ingresso nel team.
Si tratta di: Allegra Baracchini, Cassandra Belli, Ornella Calderini, Martina Mastrantonio, Mathilda Mercuri, Flaminia Piarulli, Alice Pizzicannella, Angelica Romaldini e Zoe Tomassini
La Comunicazione Formale è stata inviata dal Direttore Sportivo Marco Reitano agli atleti interessati, unitamente alla scheda da restituire firmata. Un preciso richiamo concerne l'uso del materiale fornito dal C.R. ai componenti del team che è strettamente personale e non può essere ceduto ad altri.
Alle nove ragazze vanno le congratulazioni del Presidente Carlo Nepi e del Consiglio Direttivo del C.R. per il riconoscimento ottenuto grazie ai meriti sportivi acquisiti e l'augurio che possano continuare, anche durante la prossima stagione, a farsi valere sui campi di gara con il consueto impegno, determinazione e rispetto dei valori dello sport. Un ringraziamento è rivolto anche ai loro istruttori che li guidano con competenza e passione nella progressione tecnica e alle loro famiglie che li accompagnano quotidianamente e non senza sacrifici in un percorso di crescita educativa e formativa di alto valore.
Appena tornato dalla trasferta a Cervia il Consigliere Regionale con delega al Settore Pony, Alberto de’ Giorgio, ci descrive lo stato dell’arte dell’attività del Settore Pony nel Lazio alla luce degli importanti risultati raggiunti, ponendo l’accento sull’importanza della programmazione dell’attività Regionale che  ha portato i ragazzi a ben figurare nella competizione appena conclusa e anticipando le iniziative future.
Buona lettura!
“Sono certo che i recenti Campionati Regionali Pony, che abbiamo ideato con contenuti tecnici di alto rilievo, abbiano reso disponibili quelle ulteriori indicazioni per la preparazione finale ai Campionati Italiani, che sono state determinanti per il grande successo dei ragazzi del Lazio alla manifestazione appena conclusa.
Considero importantissimi i segnali che questi Campionati Italiani ci hanno fornito, perché ho sempre creduto fermamente che il valore individuale e del gruppo debba essere valutato in queste tipologie di concorsi, nel confronto con ragazzi provenienti da tutta Italia su percorsi tecnici e selettivi. Queste esperienze costituiscono lo strumento migliore per la loro crescita, sia tecnica che mentale, determinante è la capacità di perseguire i propri obiettivi in presenza di pressione, emotività, risultati e delusioni.
 Sono molto felice di rilevare che nella manifestazione i ragazzi del Lazio hanno ben figurato nelle categorie “alte”, in passato appannaggio di altre Regioni, basti pensare che nelle due gare più importanti della manifestazione: il GP135 ed il GP125, sono salite sul podio Mathilda Mercuri, Zoe Tomassini ed Allegra Baracchini. Nei campionati maggiori abbiamo registrato uno splendido primo posto di Mathilda Mercuri nel Campionato Assoluto, quarto posto nel  Campionato Criterium di Cassandra Belli, terzo e quinto posto per Zoe Tomassini ed Allegra Baracchini nel Campionato Criterium Children e nel Campionato Emergenti 115, primo spartiacque nella carriera agonistica dei giovani, primo posto di Martina Mastrantonio, sesto di Elisabetta Giussani e nono di Flamiania Piarulli.
Non meno incoraggianti i risultati nelle categorie di Combinata, altrettanto importanti perché consentono di valutare nel dettaglio le doti tecniche complessive dei giovani allievi, con il secondo posto nella categoria Promesse H90 di Cristiana Ludovici ed il terzo di Matteo Pollastrini, ed il secondo ed il terzo di Asia De Negri e Diletta Baracchini nella categoria Esordienti H110.
I risultati indicano che si sta lavorando nella giusta direzione, per arrivare preparati alle sfide che aspetteranno i ragazzi, è necessario fornire loro il migliore bagaglio di esperienza possibile, dando l'opportunità di partecipare a gare come queste e, possibilmente, a gare internazionali, in cui si possano confrontare con le avanzate scuole di equitazione europee; per questa ragione il Comitato Regionale Lazio ha premiato i più meritevoli offrendo, per il secondo anno consecutivo, la possibilità di partecipare ad uno degli eventi più importanti della stagione agonistica giovanile: il Longines Global Future Champions, che si svolgerà presso l’International Tops Arena di Valkenswaard, in Olanda, dal 19 al 21 luglio prossimi”.
Alberto de’ Giorgio 
Joomla Extensions