APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Lunedì su appuntamento
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Sotto la guida dello Show Director Emiliano Liberati, i cavalli giovani sono stati i protagonisti del Circuito Mpaaf svoltosi presso il Cassia Equestrian Club, dove i percorsi sono stati ideati dal Direttore di Campo Marco Latini.

Durante il primo giorno di gara si sono disputate, come di consuetudine, le Warm Up e l’attenzione è stata posta sulle categorie aggiunte. La C115 è stata vinta da Antonio Emanuele Motzo con Valco, mentre gli junior in evidenza nella C120 sono stati: al primo posto Cristian Cofelice su Corvet ed al quinto Marta Passeri in sella Victory V.

In cima alla categoria C130 Stefano Bellantonio su Hilcero e nella C135 in vetta è salito Antonio Sanfelice Di Monteforte con Indiana Del terriccio, seguito da Filippo Martini Di Cigala con Deja Vu e terzo Dario Di Giamberardino con Taboulè DuMeugon.

Sabato, nella categoria riservata ai cavalli di quattro anni a giudizio si è distinto Raffaele Malloni con Carnis Di Ombraverde, secondo Andrea D’Antoni su Vitago, terzo Antonio Campanelli in sella a Diamante Degli Assi, quarto Gianluca Apolloni su Atheinae quinto Enrico Tozzi con Dalinda.

Il migliore della categoria cinque anni sport a giudizio è stato DanielRuggieri con Obahorn, piazza d’onore per Enrico Tozzi in sella a Cesare Della Mezza Luna, terzo Stefano Coata su QuanikaL, quarto Nicola Datti con Carlo Il Grande e quinto Martina Luigi su Urugano Grey.

In vetta alla cinque anni  Elite troviamo Filippo Lupis su Stardust Degli Assi, secondo Federico Jacobone rispettivamente in sella a Ipaline Degli Assi e Breezer Degli Assi. Ai piedi del podioEmanuele Addis su Bilbao Della Favorita ed al quinto Andrea D’Antoni con Ushuaia.

Nella categoria sette anni brevetti a giudizio ha prevalso Diletta Dora Rizzi in sella a Arieccola, piazza d’onore per Erika Viola con Quite Vo Cantus L. e terza Sofia Tassi su Serenella.

Nella categoria 7 anni riservata ai 1° grado troviamo al primo posto Beatrice Tamagnone su Rocco De Marchesana, seguita da Lara Capaldini con Quasar Dell’Esercito Italiano.

A distinguersi nella categoria 7 anni Elite è stato Antonio Sanfelice di Monteforte con Tourel, piazza d’onore per Susanna Ferrara in sella a Butterfly, terzo Francesco Franco con Zeta Cicera ed al quarto posto a pari merito Luca Di Giamberardino su Lady Puissance e Andrea D’Antoni con Capitan lafitte.

Nella categoria aggiunta C115 la classifica è stata caratterizzata dalla presenza di tutti atleti Junior: prima Gaia Mele su Casta Diva degli Assi, seconda Aurora Scodellari con Sereny Star, terza Elena Crescenzi su Clarinetto, quarta Chiara Contini con Nessideo e quinta Ginevra Romagnoli in sella a Fair Winds. A pareggiare i conti con le quote rosa ci ha pensato Andrea Faranda su FleurVan’t Lozerhof, che si è aggiudicato la C125, seguito al quinto posto dalla giovane Marta Porzi su Zoline.

Ha vinto la categoria C130 Francesco Colasenti su Veltro, secondo lo junior Matteo Verbo con Emilia 35 a pari merito con Viola Maria Martini in sella a Gisella 96.

La giornata di domenica si è aperta con la vittoria di Raffaele Malloni su Carnis Di Ombraverde nella quattro anni Elite a giudizio. Seconda posizione per Andrea D’antoni con Kannone, terza Daniela Savio su Ajolier Dell’A, nuovamente quarto Gianluca Apolloni con Atheina e quinto Alberto Graziani su Castigo Di Capocontro.

Nella categoria cinque anni sport a giudizio il migliore è stato Daniele Rugieri su Obahorn, secondo Alessio Ciomei con Touluciene, terzi ex aequo: Domenico Fedeli con Unica Foresta e Stefano Coata su Quanika L, mentre chiudono in quinta posizione a pari merito con 85 punti: Nicola Datti su Carlo Il Grande, Sara Nardin con Ugolio e Paolo Proietti in sella a Unico Sitte.

Per la categoria cinque anni Elite a giudizio in evidenza Raffaele Malloni con Quite Koh I Noor L, piazza d’onore per Gianluca Apolloni su Albaa, terzo Federico Jacobone con Ipaline degli Assi, quarto Nicola Datti con Double Push e quinto Emanuele Addis su Bilbao Della Favorita.

In testa alla categoria sette anni riservata ai brevetti troviamo Diletta Dora Rizzi su Arieccola seguita da Sofia Tassi con Serenella e Daniele Mancini con Orlandino Della Baia. Ottima la prestazione di Lara Capaldini con Quasar Dell’Esercito Italiano nella categoria sette anni per i 1° grado seguita da Beatrice Tamagnone con Rocco De Marchesana.

Grande attenzione per il Gran Premio riservato ai cavalli di sette anni. L’unico binomio ad aver chiuso senza errori è stato Andrea D’Antoni con Capitan Lafitte, secondo Luca di Giamberardino che con il suo Tic Tac Toe ha concluso con quattro penalità nel tempo di 79.89 sec. Al terzo posto Francesco Franco con Zeta Cicera, seguito da Fabio Picchioni su Diablo Delle Lame e quinta Adelaide Sala si Tpkay Del Calcione.

La C115 a tempo è stata vinta da Rachele Morselli su Last Big. La C120, sempre a tempo, è stata vinta da Andrea Faranda con Fleur Van’t Lozerhof e seconda Barbara Petrucci con Parmenide.

Infine, La C130 è stata vinta da Francesco Colesanti su Veltro, secondo Matteo Verbo con Emilia 35, quarto Enrico Avvisati con Anastasia e quinta Viola Maria Martini in sella a Giselle 96.

Powered by JS Network Solutions