APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Lunedì su appuntamento
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Gran Finale per l’edizione 2018 della Coppa Lazio

Le strutture del Circolo Ippico Casale San Nicola hanno ospitato oltre 300 cavalli e 53 squadre per due intensi giorni di sport ad alto livello. 

Dopo la vittoria dell’Antiope nella Coppa Lazio Pony, del Kappa nel Trofeo Fratelli D’Inzeo e dell’Excalibur nella Coppa Lazio Pony Elite è stato il turno della Società Sportiva Lazio Equitazione di Stefano Falzini, che si è imposta sulle 23 squadre della Coppa Lazio 2018, sette in più rispetto all’edizione passata.

Due i team ad aver terminato con 0 penalità e Che hanno disputato il barrage decisivo sul percorso di 1 metro e 30: S.S. Lazio Equitazione e Le Piane, rappresentate rispettivamente da Emanuele Salvini e Giuseppe Felici. È stato il rappresentante della S.S. Lazio a partire per secondo e a far entrare la più antica società polisportiva italiana nella storia della Coppa Lazio. Un lavoro di squadra portato avanti da Barbara Viti su Repilot, Roberta Rosati su Van Gogh Di Vallerano, Federica Insardi su Franzisco Del Poggiosecco ed Emanuele Salvini su Creuza Artax. A un pizzico dalla vittoria, con lo charme dei veri campioni, la squadra di Emanuela Felici è salita sul secondo gradino del podio grazie a Giuseppe Felici su Dac, Sofia Ortolani su Park Romeo, Angelica Giulia su Comune Non Tanto e Roberto Ieva su Grand Funk.

Una penalità per il tempo e due percorsi impeccabili hanno regalato all’ Equestrian Center C&G di Riccardo Ciani il terzo posto. La squadra formata da Aurora Peruzzini su Butterfly Diamond, Roberta Pezzi su Cassiopea Phin, Marius Grigore Pop su Cantara e Silvia Gaetano su Aleander De Lys con tenacia si è andata a prendere un posto da protagonisti assoluti.

È costato caro un errore al Cascianese Country Club di Giulio Marini Agostini e al Circolo Ippico I Due Ponti di Matteo Sorgoni, entrambe le squadre a pari penalità si sono ritrovate rispettivamente al quarto e al quinto posto per la differenza di tempo. Chiude con 215”76 il Cascianese composto da Gabriella Bastelli su Quasar Du Houssoit, Irene Gianni su B Gob Jimboy, Giulia Ardente su Tourone Otroive e Camilla Cancrini su Baroncelli D, mentre con 237”27 il We Are All Made Of Stars (Due Ponti) formato da Alice Petagna su Good Luck, Francesca Saveria Pellegrino su Viva La Vie, Flaminia Muzio su Qissu D’Amour Z e Martina Romani su Platine D’Aix.

Trionfale il momento della premiazione organizzata dallo Show Director Marco Bergomi, coadiuvato da Gabriele Menossi e officiata dal Presidente Fise Lazio Carlo Nepi e dal Direttore Sportivo Fise Lazio Marco Reitano. Le migliori tre squadre sono entrate a cavallo, guidate dalla S.S: Lazio Equitazione, che è stata ulteriormente premiata come l’associazione con più punti d’onore conseguiti nelle diverse classifiche del fine settimana, e quindi le è stata assegnata la prestigiosa Coppa Challenge Adriano Capuzzo. 

Assegnate le Coppe, le coccarde e i complimenti, la standing ovation è stata per le migliori tre: S.S Lazio Equitazione, Le Piane e l’Equestrian Center C&G.  A suon di applausi il pubblico a sottolineato il gradimento per la massima espressione dei valori sportivi, quelli espressi dalla gara a squadre:  un momento di profondo legame tra gli atleti, fondato sul senso di responsabilità individuale e collettivo, condito dall’adrenalina e  dal  divertimento. I complimenti, infine , sono rivolti a tutti i team che hanno preso parte alla gara che rappresenta anche la “Festa” del Comitato Regionale Fise Lazio: Equestre Trigoria, Roma Pony Club 1, Excalibur 1, Equiconfor, Insugherata Big Riders, Excalibur 2, Poggio Dei Fiori, Roma Pony Club 2, Le Piane 3, Associazione Equestre Kappa, Circolo Ippico Del Vivaro, Equitation Roma 2, Fioranello, Ci della Leia, Antiope Large, Leia 2, S.S. Lazio 2, Fonte Nuova ASD.

Di seguito le classiche complete 

Sulla pagina Facebook Fise Lazio è possibile trovare l'album fotografico dedicato all'evento

Joomla Extensions