APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Lunedì su appuntamento
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

fotoweg

Presentate a Roma le squadre ufficiali per i mondiali 2018 e l’accordo con Cavalleria Toscana

Presentate ieri, giovedì 30 agosto 2018, le squadre italiane che saranno impegnate dall'11 al 23 settembre ai FEI World Equestrian Games™ di Tryon in North Carolina (USA). La conferenza stampa si è svolta all’ippodromo Gen. Giannattasio, presso la sede dell’8° Reggimento Lancieri di Montebello a Roma.

Durante l’incontro illustrata la nuova partnership con Cavalleria Toscana, azienda italiana specializzata nella commercializzazione di abbigliamento per l’equitazione.

Al tavolo dei relatori il Presidente della FISE Marco Di Paola e il co-fondatore e amministratore di Cavalleria Toscana Jonathan Sitzia. In prima fila il Segretario Generale della FISE, Simone Perillo, il Direttore sportivo delle discipline non olimpiche e selezionatore del settore salto ostacoli, Duccio Bartalucci e una rappresentanza di azzurri, composta  dai  laziali: aviere capo Luca Marziani (salto ostacoli), appuntato scelto Stefano Brecciaroli (completo), Francesca Salvadè (paradressage) e dalla veneta Anna Cavallaro(volteggio) che hanno indossato in anteprima le nuovissime divise della nazionale.  

L’Italia sarà presente a Tryon in sette delle otto discipline previste al mondiale: salto ostacoli, completo, dressage, paradressage, endurance, reining e volteggio. Assenti solo gli attacchi. Tutte le formazioni sono state già individuate. Squadre dunque pronte alla partenza (due binomi a titolo individuale nel dressage). Per quanto riguarda il salto ostacoli il selezionatore Duccio Bartalucci ha predisposto una short list di sette binomi, ma si riserva di ufficializzare i cinque componenti entro la scadenza delle iscrizioni definitive (10 settembre), nonostante durante la conferenza abbia già commentato lo stato di forma di ognuno e individuato i cinque possibili binomi che comporranno il team Italia.

È possibile consultare le squadre, i dettagli della trasferta, la missione italiana e la presentazione della partnership con Cavalleria Toscana cliccando qui.

LE DICHIARAZIONI

“Stiamo raggiungendo dei risultati incredibili – ha detto il presidente FISE Marco Di Paola – e negli ultimi due anni abbiamo fatto quanto nei precedenti quaranta. Con queste premesse affrontiamo i Mondiali 2018: le ambizioni sono alte. Sarà un evento importantissimo perché varrà come qualificazione per i Giochi Olimpici di Tokyo2020, il nostro grande obiettivo. La missione della federazione è raggiungere i primati olimpici: lavoriamo tutti i giorni per questo”. Quella con Cavalleria Toscana – ha aggiunto il presidente – è una partnership di valore rivolta non solo alla nazionale, ma anche a tutti i tesserati. All’azienda che ci accompagnerà in questo percorso voglio rivolgere il mio più sentito ringraziamento per il supporto nei confronti della nostra Federazione.

“Fin dall’inizio – ha detto Jonathan Sitzia, amministratore e cofondatore di Cavalleria Toscana - per noi è stata una grande sfida cercare di comprendere le esigenze dei cavalieri e dei cavalli per creare un prodotto che rispecchiasse eleganza e performance. Nel 2008 per questo è nata Cavalleria Toscana, azienda ormai conosciuta in tutto il mondo. Ci siamo chiesti se fossimo stati in grado di dare un valore aggiunto al nostro sport. Insieme alla Fise abbiamo voluto dare vita a questa nuova ed interessante partnership, in cui noi crediamo fermamente, perché vogliamo proporre un percorso innovativo. Lavoreremo con gli atleti e con la Federazione, non solo per studiare una nuova collezione, ma soprattutto per creare una sinergia e uno spazio che diano vita a qualcosa che abbia un valore vero per tutti gli appassionati di equitazione”.

“I cavalieri – ha detto Duccio Bartalucci, selezionatore della nazionale di salto ostacoli - sanno già chi andrà e chi resta a disposizione fino all’ultimo. Ho avuto un bellissimo confronto al termine di Dublino e ho trovato un gruppo fantastico, con una disponibilità e un’affezione nei confronti della rappresentativa nazionale incredibile. Se non ci saranno altri inconvenienti dovremmo scenderemo in campo con l’aviere capo Luca Marziani (Tokyo du Soleil), aviere scelto Lorenzo De Luca (al momento tre cavalli disponibili: Ensor de Litrange, Ironice Horta e Halifax vh Kluizebos), carabiniere scelto Emanuele Gaudiano (Chalou), Piergiorgio Bucci (Diesel GP du Bois Madame) e, al momento indicato come quinto componente, appuntato scelto Bruno Chimirri (Tower Mouche). L’aviere scelto Giulia Martinengo su Verdine Sz resta a disposizione fino alla data delle iscrizioni definitive. Vedrò tutti questi cavalieri a Roma al Longines Global Champions Tour. Purtroppo non potremo contare sul caporal maggiore Alberto Zorzi, per la sopraggiunta indisponibilità di Fair Light Van t Heike, che aveva manifestato un grande stato di forma nei GP di Berlino e Valkenswaard disputati a cavallo tra fine luglio e inizio di agosto. Quest’anno, quando ci siamo presentati con le nostre migliori squadre, abbiamo fatto molto bene. A Tryon proveremo ad attaccare la gara, cercando di fare il meglio, ma so che posso contare su un gruppo di cavalli e cavalieri molto forti”.   

Il Segretario Generale, Simone Perillo si è poi soffermato sull’impegno che rappresenta questa trasferta per la Federazione. Gli atleti presenti, testimonial delle squadre, hanno sottolineato quanto sia importante e motivante per loro la partecipazione a questo mondiale.

Joomla Extensions