APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Lunedì su appuntamento
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Assemblea FEI 2018

Risalto per il nostro Paese con l’assegnazione di importanti eventi internazionali e non solo

Si è conclusa martedì 20 novembre l’Assemblea Generale della FEI che ha visto riunite tutte le federazioni equestri del mondo a Manama in Bahrain. A far parte della delegazione italiana che ha partecipato ai lavori erano presenti il Segretario Generale Simone Perillo e Andrea White, Chef de Mission – International Relations Dipartimento Dressage – Paradressage – WEG - Olimpiadi.

Moltissimi i temi affrontati al tavolo di lavoro, tra cui sono scaturite alcune importanti decisioni, quali la modifica dello Statuto della FEI che ha permesso l’integrazione della Federazione Europea (EEF) all’interno dell’organizzazione FEI: il Presidente EEF Theo Plogemakers, olandese, ed il Vice Presidente della EEF Armagan Ozgorkey, turco, diventano di diritto membri del board della FEI.

Le modifiche regolamentari delle Discipline Sportive sono state approvate e saranno pubblicate a breve sul sito FEI e divulgate in Italia dai singoli dipartimenti.

Vista l’istituzione di un nuovo comitato tecnico per la disciplina dell’Endurance, l’Assemblea ha votato per il mantenimento del Regolamento 2018 anche per il 2019 per consentire una più approfondita revisione dei regolamenti.

Sono stati inoltre definiti i regolamenti per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, che dovranno essere approvati dal Comitato Olimpico Internazionale. Per i Giochi Paralimpici il format resterà identico a quello adottato per le Paralimpiadi di Rio 2016.

Per quanto riguarda l’invitation system della disciplina Salto Ostacoli la FEI proseguirà un periodo di sperimentazione e sviluppo nel corso del 2019 con l’obiettivo di ampliare la partecipazione ai concorsi anche per i cavalieri in posizioni più basse della Ranking List FEI.

In occasione dell’Assemblea è stato presentato un report della FEI Integrity Unit sulle cause e responsabilità della cancellazione della gara di Endurance durante i World Equestrian Games, a cui seguiranno provvedimenti disciplinari.

Sempre in relazione ai World Equestrian Games, la FEI ha confermato la possibilità di campionati mondiali 2022 in località geografiche diverse. A questo proposito la fase di presentazione di candidature verrà aperta a breve per concludersi a novembre 2019 in occasione della prossima Assemblea Generale FEI che si terrà a Mosca.

Di maggior rilievo per l’Italia si segnala l’assegnazione dei Campionati Europei Dressage U25, Young Riders, Juniores, Children 2019 a San Giovanni a Marignano (RN)  in data 24-28 luglio.

L’assegnazione di una tappa di Coppa delle Nazioni di Concorso Completo ai Pratoni del Vivaro durante il Concorso Internazionale previsto 5-9 giugno 2019, che potrebbe addirittura svolgersi adottando il format olimpico.

L’approvazione della proposta italiana di istituire una Coppa delle Nazioni per i cavalieri Junior e Young Rider di Concorso Completo. Un gruppo di lavoro FEI-EEF definirà regolamento e calendario da testare nel 2019.

Infine grande soddisfazione per la delegazione italiana per due importanti riconoscimenti. Il primo è arrivato per aver bloccato il diffondersi della anemia infettiva equina come riconosciuto dal responsabile del Dipartimento Veterinario della FEI Dott. Goran Akerstrom, che continua, purtroppo a colpire la Romania.

Il secondo con l’emozionante il video che ha rievocato i Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires che si sono svolti ad ottobre, che hanno visto il nostr Giacomo Casadei vincere la medaglia d’oro. All’Italia sono giunti i complimenti del Presidente della FEI Ingmar De Vos.

Joomla Extensions