APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Palazzo federazioni

Proprio nella stessa giornata in cui la Federazione Italiana Sport Equestri festeggia i successi ottenuti dai suoi atleti con i FISE Awards, si è tenuta ieri, lunedì 4 febbraio, a Roma anche la riunione del Consiglio federale.

Il Presidente federale rientrato dalle premiazioni dei Master d’Italia indoor che si sono svolte ieri presso l’impianto di Pontedera ha informato il Consiglio della buona riuscita dell’evento e della soddisfazione dei partecipanti e dei Presidenti regionali presenti, nonché della richiesta di ripetere l’evento di interesse federale anche la prossima stagione consentendo un percorso di avvicinamento che implementi la stagione e la programmazione federale indoor.

FORMAZIONE

In riferimento al nuovo Regolamento Istruttori sono state ricevute e sono in corso di valutazione tutte le osservazioni giunte in Federazione. Entro il prossimo aprile sarà possibile elaborare una bozza di riforma completa che proponga un nuovo modello di Formazione moderna e accessibile, nonché criteri meritocratici per premiare gli istruttori, sempre nel rispetto dei diritti già acquisiti.

Il Consiglio ha poi chiarito che il testo in bozza sarà discusso anche in ogni regione al fine di un confronto con gli istruttori in occasione di appositi incontri aperti. Solo a seguito di un giudizio positivo e condiviso, attraverso questo confronto diretto, sarà introdotto nel 2020. 

Nel frattempo il Consiglio ha approvato un aggiornamento del vigente Regolamento, dove si è voluto premiare criteri meritocratici, di semplificazione e accessibilità, inserendo quindi alcune importanti novità volte a semplificare e a valutare il merito. Per quanto riguarda l’Istruttore di terzo livello è stato previsto un criterio meritocratico per l’attribuzione diretta della qualifica a seguito dell’ottenimento di determinati risultati con i propri allievi; è stato previsto che gli esami delle prove montate possano avvenire direttamente al termine dell’unità didattica della relativa disciplina senza costringere il candidato a tornare durante la sessione d’esame per effettuare le tre prove contemporaneamente; gli esami delle prove montate non si eseguiranno su requisiti predeterminati, ma su valutazioni della commissione che valorizzino e apprezzino le effettive capacità del candidato istruttore; per gli Istruttori federali di 1° livello è stato abolito il praticantato. Per gli istruttori di secondo gli aggiornamenti sono stati resi biennali e per quelli di terzo livello saranno sostituiti da seminari di confronto e aggiornamento proposti periodicamente dalla Federazione.

L’esame per Candidati di Lunga Pratica è stato superato in funzione dell’introduzione di una norma che consente l’esenzione dal montare a cavallo sia durante le unità didattiche che agli esami superata l’età dei 45 anni, cosicché i candidati che abbiano maturato alcuni requisiti sportivi e raggiunto tale età potranno essere inseriti nel contesto degli esami come privatisti. 

È confermata la possibilità di conseguire la qualifica di istruttore di 1°, 2°, 3° livello direttamente come privatisti, se in possesso di requisiti agonistici prefissati, quindi, con ammissione diretta all’esame. In particolare, l’ammissione all’esame di 2° livello è consentita con età minima di 20 anni e possesso di autorizzazione a montare di 1° grado da 5 anni. Oltre ai succitati risultati, quindi si aumenta l’accessibilità alla qualifica che garantisce autonomia di operato e si favorisce il processo di portare l’istruttore di 2° livello a dare titolarità ad un solo Ente per l’affiliazione, cosa che la Federazione si è posta come obiettivo per il 2020.

La Federazione, inoltre, intende implementare le attività di collaborazione con EPS e con le associazioni private che svolgono attività di Formazione. 

La FISE, infatti, rilascia qualifiche conformi al Sistema Nazionale delle Qualifiche (SNaQ) del CONI. Si tratta delle uniche qualifiche tecniche che abilitano all’insegnamento e l’allenamento di atleti negli sport equestri, rilasciate in Italia e riconosciute a livello internazionale. 

Inoltre il Consiglio è consapevole che gli sport equestri, e in particolare il rapporto sportivo uomo-cavallo atleta, sta crescendo notevolmente e non è più limitato solo alla pratica delle discipline Olimpiche e FEI, ma si stanno affermando diverse attività di contorno o corollario, che dovrebbero avere una adeguata e puntuale formazione che consenta una maggiore professionalizzazione nel rapporto con il cavallo sportivo.

Per questo è stato deciso di autorizzare gli uffici federali a proporre e concordare con gli EPS e gli Enti privati che manifestino interesse ad una collaborazione con la Federazione, alcuni protocolli formativi che consentano agli EPS e agli enti privati stessi di organizzare al di fuori delle discipline olimpiche e FEI dei corsi per quadri e figure tecniche e operatori degli sport equestri riconosciuti anche dalla FISE. Tali corsi dovranno essere tenuti in base a protocolli condivisi e approvati da FISE, da docenti approvati o abilitati dalla FISE e gli esami saranno svolti esclusivamente da esaminatori approvati o abilitati da FISE.

Il Presidente federale ha anche informato che è programmato per il mese di febbraio un incontro con gli EPS che operano nel settore equestre, per valutare ulteriori occasioni di implementazione dei rapporti di collaborazione.

Nel percorso di trasparenza intrapreso dall’attuale dirigenza federale, sono stati approvati i requisiti oggettivi che serviranno a qualificare i docenti per le unità didattiche di veterinaria, psicologia/pedagogia e costruzione di percorsi di Salto ostacoli e per tal via consentire l’accesso a tutti i professionisti interessati e in possesso dei requisiti.

Per i Giudici di stile è stata approvata, a seguito della consultazione con i giudici stessi, la griglia dei casi particolari della scheda di valutazione che consentirà di iniziare il processo del raggiungimento dell’uniformità di giudizio delle categorie di stile, attraverso una prima codificazione dei voti, correlandoli a situazioni specifiche e ricorrenti, di modo che siano sempre più facilmente comprensibili dai cavalieri e istruttori.

È stato conferito, infine, il titolo di Istruttore di 3° livello per Meriti Sportivi a Roberto Cristofoletti.

SALTO OSTACOLI

Il Consiglio federale ha approvato il programma del TALENT SHOW JUMPING, il nuovo circuito federale composto da diverse tappe, tra cui 4 eventi nazionali (Busto Arsizio 25/28 aprile, Tortona 07-09 giugno, Cervia 02-04 agosto, Arezzo 30 agosto -1° settembre). In questi appuntamenti è prevista la presenza dello staff federale e in particolare del selezionatore della seconda fascia senior Marco Porro. A questi si aggiungono ulteriori manifestazioni sul territorio, che permetteranno a ogni fascia di interesse di acquisire punteggi utili ai migliori di accedere a una finale prevista a Fieracavalli Verona (Arena FISE). Il circuito è rivolto a diverse fasce di interesse sportivo che si confrontano a livello nazionale: giovani cavalieri (Young Rider – Junior – Children, Pony); Ambassador (entrambi i livelli); Gentlemen Riders Seniores di 1° grado e Giovani Cavalli.

Al termine del Circuito, e dopo tre giornate di gara da svolgersi in occasione della Finale di Verona Fieracavalli (Arena FISE), il titolo di Talent Rider 2019 sarà assegnato al miglior cavaliere di ciascuna fascia. Sempre a Fieracavalli Verona è in programma una finale dei migliori cavalli giovani di 5, 6 e 7 anni. 

Il Consiglio ha poi approvato il programma dei Campionati assoluti senior e dei due Test Event giovanili, il regolamento per l’accesso alla categoria 6 barriere che si svolgerà allo CSIO di Piazza di Siena, nonché nominato tutti i direttori di campo e le giurie per le manifestazioni federali del 2019.

COMPLETO

Successivamente alla pubblicazione on line della bozza del regolamento di disciplina e valutate le osservazioni ricevute è stato approvato il Regolamento di completo.

DRESSAGE

Al fine di agevolare sempre più la partecipazione dei tesserati ai campionati della disciplina è stato deciso di introdurre, oltre ai campionati assoluti, anche un campionato dedicato al sud assegnato alla Sicilia, in un circolo da definire; uno per il centro assegnato al Circolo Ippico Le Lame Sporting Club (Umbria) e uno per il nord alla società Alessandrina (Piemonte). 

 

PONY


Anche per quanto riguarda il settore pony, a seguito della pubblicazione on line, sono stati approvati il regolamento pony salto ostacoli e il programma pony agonistico di salto ostacoli.

Definiti, inoltre, i criteri di selezione per i Campionati europei di Mounted Games.

GIOVANI CAVALLI

A seguito della sottoscrizione di un importante protocollo d’Intesa tra la FISE e il MIPAAFT (30 gennaio), che consentirà di implementare le reciproche banche dati condividendo le informazioni, attuare interventi comuni per il benessere del cavallo atleta anche con la collaborazione delle competenze antidoping del laboratorio Unirelab, attuare programmi di perfezionamento per i giovani cavalli di 6 e 7 anni, introdurre il Libro genealogico del PONY, è stato illustrato dal Presidente il programma per giovani i cavalli italiani e stranieri.

Il circuito federale che si svolge nei Talent Show Jumping (Busto Arsizio 25/28 aprile, Tortona 07-09 giugno, Cervia 02-04 agosto, Arezzo 30 agosto -1° settembre, quest’ultimo sarà anche di selezione per i cavalli giovani interessati a Lanaken) sarà dotato di un congruo montepremi e prevede la possibilità di accedere a una finale programmata a Fieracavalli Verona in occasione della tappa di Coppa del Mondo.  Importante visibilità ai Giovani cavalli è stata prevista anche in occasione del CSIO di Piazza di Siena, dove è stato programmato un internazionale subordinato all’intervento finanziario del MIPAAFT.

Sono stati programmati una serie di stage per gli addestratori di giovani cavalli. L’iniziativa nasce per consentire, attraverso una stretta collaborazione tra FISE e MIPAAFT, la formazione teorica e pratica di una figura professionale specifica e altamente qualificata in grado di svolgere il processo di “trasformazione” del puledro Sella Italiano in cavallo atleta; dalla fase di prima doma, alle prime importanti esperienze sportive nelle categorie per soggetti di 4, 5 e 6 anni. Si tratta di stage di due giornate, da svolgersi su tutto il territorio, con una previsione di 14 appuntamenti. Anche questo progetto è subordinato all’intervento finanziario del Mipaaft.

Grande attenzione è stata rivolta anche al territorio con la promozione dei Training Show per Giovani Cavalli da svolgersi nelle regioni. Il progetto sperimentato con successo nel Veneto lo scorso anno e promosso in Lombardia nel 2019 è diventato un modello federale da promuovere in tutto il territorio.

HORSE BALL

Approvati, anche per la disciplina dell’Horseball, il programma sportivo 2019 e il programma del Campionato italiano cavalli e pony.

ENDURANCE

Il Consiglio federale ha preso atto della programmazione degli Stati Generali dell’Endurance, organizzati lunedì 11 febbraio prossimo presso la sede della Federazione. Si tratta di una giornata intera dedicata alla disciplina da parte della Presidenza e dello staff federale, per condividere con gli atleti i programmi sportivi, gli obiettivi stagionali e affrontare con gli operatori le modifiche regolamentari da introdurre nel Regolamento di disciplina.

DIPARTIMENTO PARA

Nell’ottica di riunire tutte le discipline PARA in un unico dipartimento affidato a Barbara Ardu (Segreteria: Karin Quarta), è stata nominata la commissione composta da Ferdinando Acerbi (Referente Dipartimento Equitazione Paralimpica, Michele Della Pace (Para Attacchi), Chiara Fabi (Paradressage), Francesca Gentile (Paraendurance), Alessandro Pavoni (Parareining), Antonella Piccotti (Volteggio integrato), Stefano Seripa (Referente Interventi Assistiti con il cavallo), Silvia Lucchesi (referente Special Olympics) e Luciano De Santis (referente FISDR).

ISTITUZIONI

Il Presidente Marco Di Paola ha relazionato al Consiglio circa l'ottima riuscita della conferenza stampa di presentazione dell'attività 2019 che si è svolta il 1° febbraio presso la Sala Rossa al Foro Italico alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò.

Il Presidente federale è stato, poi, autorizzato a sottoscrivere un Protocollo di Intesa con l’AGRIS Agenzia regionale della Sardegna che effettua importanti investimenti per la promozione del cavallo sardo e la realizzazione di eventi promozionali sul territorio sardo.

VARIE

Il Consiglio federale, a seguito di richiesta della Federazione stessa, ha ricevuto la nomina da parte del CONI del Prof. Avv. Enrico Lubrano in qualità di Commissario ad acta per procedere, ai sensi dell’art. 22,comma 6, dello Statuto del CONI agli adeguamenti obbligatori dello Statuto federale ai Principi Fondamentali degli statuti delle FSN, cosi come approvati dalla deliberazione del Consiglio Nazionale del 4 settembre 2018 – Decreto Presidenza del Consiglio dei Ministri UPS del 14 settembre 2018 e per tal via evitare alla Federazione di affrontare gli imponenti costi da un’Assemblea per effettuare adeguamenti normativamente dovuti.

Il Consiglio, inoltre, ha preso atto con soddisfazione che il Tribunale di Roma ha riconosciuto le richieste della Federazione nel contenzioso contro l’avv. Guido Valori riducendo, in primo grado, di oltre il 150% le richieste dello stesso professionista, che ha comunque deciso di proporre appello avverso la sentenza del Tribunale Ordinario di Roma.

Si è conclusa, infine, l’annosa vicenda giudiziaria con la società HC Media che ha visto la Federazione impegnata in un contenzioso avviato nel 2010 che aveva già visto nel 2016 la Federazione soccombere nel primo grado con una serie di attività esecutive da parte di HC Media nei confronti della FISE stessa. La sentenza è stata confermata in appello e il Consiglio federale ha stabilito di non ricorrere in Cassazione, dando corso alle decisioni dei giudici secondo grado. 

Il Presidente federale ha informato il Consiglio che il Consigliere Eleonora Di Giuseppe ha presentato un ulteriore ricorso per impugnare anche la delibera n. 1155 del 17 dicembre 2018 nella parte che approva l’articolo 33, commi 1 e 2 e 114, comma 1 del Regolamento Generale.  Sul punto si è deciso di confermare l’incarico all’avv. Tobia che interviene per conto della Federazione senza compensi.

Il prossimo Consiglio federale è programmato per lunedì 4 marzo.

Joomla Extensions