APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Lunedì su appuntamento
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Un successo il concorso A5* di Atina, dove il pubblico ha gremito le tribune per assistere alla prima tappa di selezione della Coppa Giovani di Piazza di Siena 2018 e alla neofita gara tecnici, che ha visto gli istruttori sfidarsi in biciletta, nella corsa, e nei panni di camerieri.

Andando in ordine, il primo giorno di gara ha messo in mostra numerosi cavalieri laziali, nella C140 Gianluca Apolloni è arrivato secondo e terzo rispettivamente in sella a Gla Dreams e Baby Arko, lasciandosi alle spalle Arianna Iacovacci su Engas Zulu King e Antonio Campanelli con Cornet Rouge.

Il podio della C135 ha visto la seconda posizione di Raffaele Tagliamonte con Begonia, terzo Gianluca Apolloni su Florance e quinto Davide Iacovacci con Mascalzone Romano. Nella classifica generale della C130 valida per le selezioni di Piazza di Siena seconda Bianca Iori con Piberita e terza Giovanna Bonagura in sella Nintilou.

Nella C120 a tempo primo Luigi De Santisa su Hodine e piazza d’onore della children Maria Vittoria Padovan con Fiolita. Nella categoria C115 ha raggiunto la vetta della classifica lo junior Valeria Camelio su R.Orchidea Della Florida e quinta Federica Gatta con Miss Lady B.

Decisiva la giornata di sabato, nel piccolo Gran Premio C135: terzo Davide Iacovacci con Mascalzone Romano, quarto Luca Coata su Crandessa e quinta Valeria Michelangelu in sella a Limoncello Van D’Avriye. Nella C140, l’unico laziale ad essersi posizionato tra i primi è stato Gianluca Apolloni su Baby Arko al quinto posto. Si sono comportati a dovere i giovani della C130, al primo posto Carlotta Valori con Viva De Vitron, terza Sofia Perlorca con Hera V.D. Papendijk e quarto Giovanni Bonagura su Nintilou.

Uscita la classifica finale della prima tappa di selezione (vedi articolo), il pubblico ha riversato la sua attenzione sulla gara tecnici che tra cadute in bicicletta e salti  a piedi ha visto gli istruttori sfidarsi in una gara contro il tempo (vedi video). Il podio è stato composto da tre laziali: primo Antonio Campanelli con Torturo (Circeo Lazio),  secondo Luigi De Santis in sella a Hodine (Free Ride),  e terzo Mattia Di Federico su Girl Power (C.I. Excalibur).

Nella C125 è stata Irene Gianni ad affermarsi con il suo B Gob Jimboy, mentre nella C120 ha vinto Luigi De Santis con Hodine e quarta la junior Greta Guadalupi in sella a Ele Noir.

Un’altra vittoria Fise Lazio è arrivata grazie a Francesca Dominici su Chanel Du Miramar Z, seguita da Erika Viola con Calvina L.

Non da meno la junior Giulia Terenzi in sella a Rondine Dei Prati che si è aggiudicata la B110, nella stessa categoria quarta Raffaella Giulia Lulli con Chanky.

Il Gran premio di domenica ha visto la terza posizione per Antonio Campanelli su Cornet Rouge (4/0) e quinta Arianna Iacovacci con Engas Zulu King (4/8). Antonio si è inoltre messo in mostra nella C135 mista in sella a Fairfax Nieuwmoed arrivando secondo.

Ad aggiudicarsi la C130 ci ha pensato Dante Giungarelli in sella a Querida Delle Fiocche, ed anche la C125 è stata vinta da Camilla Cancrini in sella a Baroncelli.D.

Chiude al meglio la children Maria Vittoria Padovan con Fiolita aggiudicandosi la C120, seguita al terzo posto da Beatrice Nardini con Bybarlo T.

 In vetta alla C115 troviamo Erika Viola su Ladybird e quarta Sasha Antonetti in sella a Corina Dell’Arset. Infine, prima Samantha Camilli con Sciaghira nella B110, seconda Raffaella Giulia Lulli su Chanky e terze a pari merito Anna Principia su Hermosas e Vittoria Passarelli Pula in sella as Acofly.

Powered by JS Network Solutions