APERTURA AL PUBBLICO
Lunedì. Martedì. Giovedì. Venerdì 9:00-13:00/13:30-15:00 Mercoledì CHIUSO
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003
Vi informiamo che gli uffici del CR Lazio, come da disposizioni CONI, rimarranno aperti fino a venerdì 20 Dicembre. Successivamente a tale data resteranno chiusi per le festività natalizie  e riapriranno giovedì 2 Gennaio 2020.
All'inizio del mio mandato, nel 2017, abbiamo deciso insieme a tutto il Consiglio Direttivo del C.R. Lazio di istituire la figura del Direttore Sportivo, con compiti di comunicazione tra il Consiglio e i Referenti delle Discipline Sportive, per coordinare al meglio le tante attività da sviluppare in Regione. Alessandro Di Marco ha ricoperto tale ruolo durante l'intero anno, svolgendo anche il compito di Supervisore delle attività di Comunicazione Istituzionale.
All'inizio del 2018, a causa di avvicendamenti di personale all'interno degli uffici del Comitato Regionale, si è resa indispensabile una maggiore presenza e un ampliamento delle competenze del Direttore Sportivo che per ragioni di indisponibilità di tempo da parte di Alessandro Di Marco hanno orientato la scelta sul Col. Marco Reitano, già Direttore Sportivo in FISE Centrale. Il ruolo del Col. Reitano durante questo passato biennio ha trovato espressione nel campo della gestione amministrativa, sportiva e formativa. L'impegno è stato grande e i risultati conseguiti hanno consentito al Comitato Regionale  di assolvere al meglio i numerosi impegni nei confronti dei tesserati, dei Comitati Organizzatori e  della Fise Nazionale.
A giugno del 2019 è entrata a far parte in pianta stabile del C.R. Valentina Mauriello che si occupa della parte sportiva e per quanto riguarda l'amministrazione è rientrata a tempo pieno Gabriella Valente, consentendo, quindi, di riottenere una stabilità e uno standard qualitativo di alto livello in questi due importanti comparti di attività. Sabrina Sebastiani, Referente della Formazione, ha compiuto un percorso di crescita continuo sotto la guida del Col. Reitano e, con il supporto dell'esperta Carla Alesi, risulta oggi in possesso dei necessari strumenti per essere autonoma nelle scelte gestionali di sua competenza.
La presa d'atto di tutto quanto sopra descritto ci ha indotto a una profonda riflessione in merito all'assetto da dare al Comitato Regionale per il 2020 e, sebbene a malincuore, per  i positivi riscontri e per il rapporto umano che si è instaurato nel corso del tempo con il Col. Reitano, abbiamo ritenuto insieme all'intero Consiglio di rivedere il modello di organizzazione e di conferire piena funzione ai dipendenti impegnati nei diversi comparti dell'ufficio riducendo, di conseguenza, i compiti del Direttore Sportivo fin qui assolti.
Ritenendo comunque strategica la presenza di una figura di raccordo tra le varie Commissioni, per il 2020, abbiamo scelto di istituire il ruolo del Coordinatore Sportivo che si occuperà principalmente dell’attività sportiva, del calendario dei concorsi di salto ostacoli e della gestione dei rapporti con la Fise Nazionale per quanto attiene alle Scuole Federali di Equitazione. 
Al fine di contemperare elementi di professionalità e di contenimento dei costi, in ragione delle ridotte competenze e del minor impiego di tempo da destinare ai suddetti compiti, il Consiglio ha deciso, sentito il Col Marco Reitano, di affidare l'incarico ad Alessandro Di Marco che continuerà ad assolvere anche il ruolo di Responsabile della Comunicazione.
Inoltre, il 2020 sarà anche l'anno delle elezioni del Presidente e del Consiglio Direttivo che saranno in carica nel prossimo quadriennio. Per contribuire all'organizzazione dell'assemblea elettiva e per dare supporto al settore amministrativo ci avvarremo della collaborazione del dott. Pietro Farina, già Consigliere nel quadriennio 2013 - 2016, che a titolo gratuito presterà la propria opera al servizio del Comitato Regionale.
Tra le decisioni prese durante il Consiglio Direttivo che si è svolto lunedì 9 Dicembre u.s., alcune hanno riguardato  la riorganizzazione delle attività in ambito gestionale e sportivo per l'anno 2020.
Giunti alla fine di un biennio caratterizzato da avvicendamenti di personale a termine, che hanno richiesto la presenza assidua della figura del Direttore Sportivo con funzioni di natura gestionale, amministrativa e sportiva, attualmente il C. R. dispone dell'organico atto a garantire il pieno funzionamento delle attività correnti, per  questa ragione, il Consiglio Direttivo ha ritenuto esaurita l'esigenza della figura del Direttore Sportivo, le cui funzioni e competenze saranno ridistribuite nell'ambito delle quattro componenti fondamentali dell'Ufficio: Formazione, Amministrazione, Sport e Tesseramento. 
Il Presidente e l'intero Consiglio Regionale ringraziano il Direttore Sportivo, Col. Marco Reitano, sottolineandone l'impegno e la competenza dimostrati nel dedicarsi alle molteplici attività durante gli ultimi due anni. Il Col. Reitano ha dichiarato: "Ringrazio il Presidente e tutto il Consiglio per la fiducia accordata sin dall'inizio. Sono stati due anni per me molto impegnativi per i tanti cambiamenti vissuti sia nell'ambito del Personale coinvolto sia in quello delle procedure interne. Non posso non ringraziare i tanti Referenti Regionali con cui mi sono relazionato e che tanto fanno per il nostro sport. Un ringraziamento particolarmente caloroso a tutte le impiegate e collaboratori/trici del Comitato che si sono avvicendati/e e che ancora operano, i quali hanno garantito l'efficacia di tutti i settori con impegno, competenza e a volte grande spirito di sacrificio. Vi garantisco che l'entità' della loro opera puo' essere percepita solo lavorandoci gomito a gomito. Insomma un'altra bella esperienza che mi ha permesso di conoscere, a fondo, anche la realta' Regionale. A tutti i tesserati le mie scuse per cio' che non è andato al meglio, di cui voglio assumere tutte le responsabilita', ed il mio in bocca al lupo per sempre maggiori soddisfazioni!".
Il Consiglio Regionale ha deliberato all'unanimità che  a partire dal 1° Gennaio 2020 i ruoli di: Coordinatore dei Referenti Sportivi, Referente Regionale del  Calendario dei Concorsi e Referente Regionale delle Scuole di Equitazione Federali saranno assegnati ad Alessandro Di Marco, già Direttore Sportivo nel 2017 e attuale Responsabile della Comunicazione Fise Lazio.
Per il supporto al settore amministrativo il Consiglio Regionale ha deliberato all'unanimità la nomina del dott. Pietro Farina, già Consigliere del C. R. Lazio nel quadriennio 2013 - 2016, che svolgerà l'incarico a titolo onorifico.

Ricordiamo a tutti gli Interessati  che dal 1° novembre 2019 è stata avviata l’iscrizione on-line a tutti i corsi di formazione e aggiornamento della FISE (stage, unità didattiche, aggiornamento, ecc.).

 Gli utenti interessati (aspiranti istruttori, istruttori, tecnici, ufficiali di gara, segreterie di concorso, direttori di campo) potranno effettuare l’iscrizione entrando con le loro credenziali nell’area del Tesseramento (dalla pagina SERVIZI del sito FISE https://www.npcloud.it/TessFISE ) accedendo alla nuova voce di menu CORSI.

 Ricordiamo che le credenziali iniziali del tesserato sono il numero di tessera FISE (utente) e il Codice Fiscale (password). La password dopo il primo accesso può essere modificata. Per il 2020 è in progetto anche l’introduzione, per i corsi che lo prevedono, del pagamento on-line della quota di partecipazione.

Per informazioni è possibile contattare formazione@fise-lazio.it o This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. "

Anche quest'anno, in occasione del 25 novembreGiornata Internazionale contro la violenza sulle donne, FISE LAZIO fa appello ai propri tesserati per dare testimonianza della propria solidarietà nei confronti delle donne vittime di violenza. Un gesto simbolico che tutti i partecipanti ai concorsi di questo fine settimana  potranno compiere indossando un accessorio di colore  rosso per manifestare la propria adesione alla Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.

L'invito è rivolto dal Comitato Regionale anche agli addetti ai lavori: istruttori, direttori di campo,  giudici  e steward ai quali, in particolare, è stato richiesto di consentire l'ingresso nei campi prova e gara degli atleti che vorranno indossare un fazzolettotrecciafascia al bracciofiocchetto fiore di colore rosso durante i concorsi in svolgimento da venerdì 22 a domenica 24 Novembre.
 
Perché il colore rosso:
La Lega Calcio di serie A insieme a WeWorld Onlus  è alla terza edizione della Campagna #unrossoallaviolenza, L’iniziativa richiama il cartellino rosso per esorcizzare insieme a tutte le donne vittime di violenza la paura che vivono ogni giorno. Le gare della 13ª Giornata di Andata della Serie A TIM 2019/2020 si coloreranno di rosso
 
Che cos'è la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne?
La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999. L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica in quel giorno.
Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell'arretratezza e nel caos per oltre 30 anni.[1] Il 25 novembre 1960, infatti, le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.

Nell’ambito dell’accordo di programma con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, realizzato da Sport e Salute per la promozione delle politiche di integrazione attraverso lo sport, l'Ufficio Territorio, Promozione dello Sport di base e Scuola, invita gli interessati a presentare candidatura per  l’edizione 2019 della CalPREMIO IN MEMORIA DI EMILIANO MONDONICO” per tecnici sportivi impegnati nel socialeIl Premio si ispira alla figura di Emiliano Mondonico, calciatore ed allenatore che è stato capace, con il suo operato, di farsi interprete e portavoce della dimensione sociale dello sport. Come già avvenuto nell’edizione 2018, che ha registrato oltre 180 candidature, la Call “Premio in memoria di Emiliano Mondonico” è diretta alla valorizzazione dei tecnici fortemente impegnati sui temi sociali ed attenti al ruolo dello sport quale strumento di inclusione ed integrazione, nel rispetto dei principi esposti nel manifesto delle “Regole per essere Fratelli di Sport”.

L’ iniziativa è destinata alle società sportive dilettantistiche, agli organismi sportivi riconosciuti dal CONI, alle leghe professionistiche, o altre forme di associazioni in grado di segnalare candidature di tecnici sportivi che abbiano realizzato iniziative o azioni di integrazione attraverso lo sport.

Dopo aver preso visione del Regolamento -ALLEGATO A, gli interessati che vogliano presentare la candidatura dovranno compilare e rinviare l'ALLEGATO B e l'ALLEGATO C a: sport.integrazione@sportesalute.eu  entro il 15 novembre 2019

I 10 tecnici vincitori saranno premiati con materiale sportivo.

I documenti sono visibili anche su:

sito web www.lazio.coni.it 

sito web www.fratellidisport.it al seguente link https://www.fratellidisport.it/ambito-sportivo/buone-pratiche/call-per-tecnici.html

Nell’ambito dell’attività di supporto fornito dal Comitato Regionale in favore di tutti i Centri affiliati  per la regolarizzazione della posizione documentale nei confronti del database del CONI, vi informiamo  di aver proceduto all’invio dei dati delle Associazioni al CONI con esito favorevole.

Pertanto da questo momento, qualora non aveste già provveduto, vi invitiamo a regolarizzare l’iscrizione al Register CONI 2.0 tramite il seguente link: 

https://www.coni.it/it/registro-societa-sportive.html

Precisiamo che tale iscrizione deve essere materialmente effettuata dal Circolo Ippico stesso e non può essere in alcun modo praticata dal Comitato Regionale.

Ciononostante restiamo a Vs disposizione per qualsiasi tipo di dubbio e/o necessità.

Vi raccomandiamo di procedere con questo ultimo passo procedurale al fine di poter stampare il certificato di “Iscrizione al Registro CONI” per l’anno in corso che comprova  la Vs posizione di regolarità sotto i profili legale e fiscale.

La FISE, nell’ambito delle innovazioni a favore delle associazioni ha previsto, oltre alle tipologie contenute nel nuovo regolamento: affiliazione, aggregazione, aggregazione nazionale, una nuova affiliazione denominata: “AVVIAMENTO SPORT EQUESTRI”. 
Questa nuova formula di affiliazione di un ente che svolge attività di avviamento sport equestri è consentita dalla presenza di una nuova figura tecnica denominata guida di equitazione di campagna o di altro quadro tecnico. La qualifica si ottiene mediante un corso di cui alleghiamo il PROGRAMMAtenuto presso i comitati regionali della durata di quattro giornate; l’esame sempre a cura dei comitati regionali sarà sostenuto nella quinta giornata. Il costo complessivo è di euro 250. Le guide formate in data antecedente sono ammesse direttamente all’esame la cui quota d’iscrizione ammonta a euro 100. 
Per ulteriori informazioni leggere la CIRCOLARE.

Joomla Extensions