APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Un week end all’inseguimento per Paolo Pomponi e Christian Fioravanti che si sono dati battaglia divenendo i protagonisti indiscussi del concorso nazionale a 5* presso il centro ippico Le Siepi di Cervia.

A firma laziale la gara più alta del week end, grazie a Christian Fioravanti e Burdy De La Lande (0/1, 61”38) e il terzo posto di Paolo Pomponi su Cristaja (0/4, 59”86).                

La sfida aveva preso il via dalla giornata di venerdì quando Christian Fioravanti su My Boy ha ottenuto la piazza d’onore e il quinto posto con Burdy De La Lande, mentre Paolo Pomponi ha conquistato il quarto posto in sella a Gigi D’Astrellc.

 Nella giornata di sabato i ruoli si sono invertiti e Paolo ha ottenuto la vittoria della C140 con Qing D’amour lasciandosi alle spalle in terza posizione Christian Fioravanti su My Boy Z. Sempre Paolo ha poi proseguito il suo pacchetto di successi con la quarta posizione della C135 in sella a Gigi D’Astrellc. 

Il Trofeo Passionate è entrato nel vivo; a seguito delle 13 giornate di gare dove amazzoni e cavalieri si sono confrontati su tre diversi livelli:  base (90cm), medio (100cm) e alto (115cm), è stato deciso di inserire nel contesto del Trofeo, oltre le gare a tempo n° 3 P.F., anche le categorie a Fasi Consecutive P.F. n° 19.2 e/o 20.1, lasciando libera scelta di programmazione ai Comitati Organizzatori.
 
Potranno diventare Tappa del circuito, quindi, tutti quei concorsi 0* che inseriranno nella propria programmazione giornaliera di gare le suddette tre categorie con le citate formule di gara fino al 2 giugno. 
 
Ricordiamo che ogni settimana di gare vengono stilate delle classifiche a punti riservate ai tre livelli PASSIONATE che, al termine del circuito e cioè al 2 giugno 2019, terranno conto dei migliori 5 risultati ottenuti.
 
Il miglior 30% dei concorrenti Passionate per ognuno dei tre livelli previsti parteciperà ai Campionati Regionali 2019 nei quali saranno previste la tre categorie Passionate.
 
Per ulteriori specifiche alleghiamo il regolamento (punto 4) e le classifiche provvisorie.

NARNI 5*
Regna Marco Ciucci
Folta come sempre la partecipazione di cavalieri laziali al concorso di Narni presso le strutture del Regno Verde. Buone le prestazioni dei nostri atleti durante le tre giornate, culminate con la vittoria in Gran Premio per Marco Ciucci. Un pizzico di Lazio anche per quanto riguarda la direzione di campo, affidata al solido Roberto Murè. 
Venerdì 1 marzo: nella 115 a tempo, primo posto per Gaia Mele su Casta Diva degli Assi, terzo posto per Cassandra Belli su Red Star Optimus e quinto per Laura Di Russo su Cadmolino K. Vince la 125 mista Diego Canapini su Vanessa de Coquerie, terzo posto per Veronica Carta su Leo Lionni, quarta posizione per Maria Vittoria Morelli su Vittoria di Capocontro. Si afferma, nella 135 a fasi consecutive, Francesca Urbini su Very Jessenia Ruben, piazza d'onore per Marco Ciucci su Tonnerre du Meugon. Affollata di "laziali" la 140 a tempo, che  vede il secondo posto di Roberto Consumati su Quadriglio del Terriccio, il quarto di Andrea Castrichella su Tupac Van Klaverborch e il quinto di Matteo Del Prete su Athina.
Sabato 2 marzo: nella 110 a tempo, quarto posto per Elena Magni su Sharki. Nella 115 a tempo, in vetta troviamo Sara Caponi su Almos B, terza posizione per Cassandra Belli su Red Star Optimus. Al comando della 115 mista riservata ai Brevetti, Sara Pollastrelli su Meredith e, al quinto, Laura di Russo su Cadmolino K.  Nella 120 a fasi consecutive, terzo posto per Leonardo Tipo Galbani su Free Willy. Nella 125 a fasi consecutive, secondo posto per Veronica Rossi su Elettra di Giulfo. Vince la135 mista Luigi del Prete su L.B Castello. La 140 a fasi consecutive è appannaggio di Antonio Campanelli su Cornet Rouge, terza posizione per Antonia Vita Pinardi su Rominet du Plessis, quarto posto per Susanna Ferrara e Bad Silvio Boy, quinto Luca Coata su Luce Luce.
Domenica 3 marzo: nella 110 a fasi consecutive, quinto posto per Sara Pollastrelli su Caipirinja dei Folletti, nella 115 si è distinta nuovamente Sara Caponi su Almos B. Vince la130 a tempo Andrea Castrichella su Larelyfe. Nella 135 a tempo piazza d'onore per Marco Ciucci e Tonnerre du Meugon, terzo posto per Benedetta Saliceti su Chupa Chup M, quarto per Carolina Palmucci e quinto per Marco Marsella su Chalande du Meugon. Nella gara clou della domenica, il GP 145, si afferma Marco Ciucci su Twice Over, al quinto posto troviamo Stefano Brecciaroli su Masai delle Schiave.
AREZZO A5*
da Liberati a Mosca
Nel concorso A 5* all' Arezzo Equestrian Centre, dal primo al tre marzo, sui percorsi disegnati da Elio Travagliati, sono due i cavalieri laziali distintisi nelle giornate di venerdì e sabato. 
Venerdì 1 marzo: nella 135 a fasi consecutive, terzo posto di Valerio Mosca su Cadira Mancluf. Nella 140 a tempo, quinto posto per Emiliano Liberati e Dooley WV.
Sabato 2 marzo: nella 140 a fasi consecutive, secondo posto per Emiliano Liberati su Dooley WV.

Logo Talent Show Jumping2019Riservato a Young Rider, Junior e Children

 

Grande attenzione da parte della Federazione Italiana Sport Equestri ai giovani cavalieri del salto ostacoli nell’ambito del CIRCUITO TALENT SHOW JUMPING 2019.

 

In programma una serie di appuntamenti che permetteranno ai giovani, Young rider, Junior e Children di acquisire i punti per la computer list che decreterà i 10 finalisti che si contenderanno il titolo di Talent Rider in occasione della Fieracavalli di Verona, nell’Arena Fise.

 

Importante, nell’ambito di alcuni appuntamenti del Circuito Talent Show Jumping Giovanili (nei Test Event Giovanile di Arezzo, Test Event Giovanile di Manerbio e nei 4 Talent Show Jumping di Busto Arsizio, Tortona, Cervia e Arezzo) la visione da parte dei Tecnici Federali  come momento di verifica della crescita sportiva dei binomi.

 

Questi sono gli appuntamenti in cui i giovani cavalieri potranno acquisire i punti per la computer list che qualificherà i migliori 10 Young Rider, 10 Junior e 10 Children  per la Finale del Talent Show Jumping a Fiera Cavalli di Verona dove si contenderanno il titolo di Talent Rider Young Rider, Talent Rider Junior e Talent Rider Children 2019:

  • Test Event Arezzo8/10 marzo 2019
  • Test Event Manerbio 29/31 marzo 2019
  • Campionati Italiani Giovanili Arezzo 05/08 settembre 2019 (Campionati Italiani Assoluti Young Rider, Campionati Italiani Assoluti Juniores, Campionati Italiani Assoluti Children, Criterium Italiano Young Rider, Criterium Italiano Junior, Criterium Italiano Children)
  • Campionati Centro Meridionali Atina 18/20 ottobre 2019 (Campionati Assoluti Young Rider, Campionati Assoluti Juniores, Campionati Assoluti Children, Criterium Young Rider, Criterium Junior, Criterium Children)
  • Campionati Centro Settentrionali Truccazzano 18/20 ottobre 2019 (Campionati Assoluti Young Rider, Campionati Assoluti Juniores, Campionati Assoluti Children, Criterium Young Rider, Criterium Junior, Criterium Children)
  • Campionati Regionali (Campionati Assoluti Young Rider, Campionati Assoluti Juniores, Campionati Assoluti Children, Criterium Young Rider, Criterium Junior, Criterium Children)

 

Le gare di selezione all’interno delle manifestazioni sono le seguenti:

 

 

Campionati Regionali

TALENT SHOW

TEST EVENT

CAMPIONATI ITALIANI

CAMPIONATI CENTRO MERIDIONALI/SETTENTRIONALI

YOUNG RIDER 

Assoluto YR

140 e/o 145

135 e/o 150

135 e/o 150

130 e/o 140

JUNIOR 

Assoluto JUN

135 e/o 140

135 e/o 140

130 e/o 140

125 e/o 135

CHILDREN

Assoluto CH

120/125

120 e/o 130

120 e/o 130

115 e/o 125

 

Al termine di ogni manifestazione saranno redatte le Ranking CH- JUN – YR con i punteggi acquisiti da ciascun cavaliere.

I punti saranno attribuiti sulla base del regolamento della Computer List ufficiale con le particolarità riportate nel regolamento Circuito Talent Show Jumping 2019.

I migliori 10 cavalieri di ogni fascia di età, considerando i migliori 4 punteggi ottenuti, si qualificheranno a una finale che si svolgerà durante la Fiera Cavalli di Verona (Arena FISE). 

Clicca qui per l’estratto dal regolamento del Circuito Talent Show Jumping Giovani Cavalieri

Associazione Ippica 3*

Sui percorsi ideati dal Direttore di campo Bruno Riccio gli atleti laziali si sono dati battaglia sui campi dell'Associazione Ippica Atina dal 21 al 24 febbraio.

Il week end si aperto con la vittoria di Simone Coata con Clea-H nella C135 che si è lasciato alle spalle, al terzo posto, Luca Di Giamberardino in sella a Tic Tac Toe. 

Tripletta in terza posizione per Wiliam Fagiani, in sella alla sua Atlantis, nella  C115 e nella C125, mentre con Vespina è arrivato terzo sull’altezza  di un metro e venti.

Al quinto posto della categoria stile H110 troviamo Marco Mazzei con Acrobac.

Il secondo giorno di gare si sono messi in mostra gli under18: è arrivato quarto Marco Mazzei su Acrobac nella C115, seguito da Irene Martini con Vara e ha conquistato il quarto posto William Fagiani nella C120 su Vespina.

Mentre la vittoria della B110 è andata a Giovanna Rao su Zingara Di Valmarina.

Sui 18 partenti al via nel Gran premio di altezza 1 metro e quarantacinque è arrivato quinto Emanuele Salvini in sella a Creuza Artax (0/8; 44”96). Lo stesso cavaliere si è poi messo in evidenza nella C135 con Scumara.

Marco Mazzei è tornato in premiazione con Acrobac nella C115 al quinto posto, così come, a testimonianza dell’ottimo stato di forma, William Fagiani su Vespina ha vinto la C120; ma i complimenti sono rivolti anche alla junior Camilla Mansi con Fiordalisio Della Baia.

Infine, piazza d’onore nella B110 per Giovanna Rao con Zingara Di Valmarina, mentre sulla stessa altezza ma, nella categoria stile, è arrivato quarto Alessandro Ronchetti con Caduluna, che si è in seguito aggiudicato la C115.

Riviera Horse Resort A5*

Nel fine settimana romagnolo, presso le strutture del Riviera Horse Resort, si è messo in mostra solo un cavaliere laziale: Paolo Pomponi. 

In sella al suo Quinn d'Amour ha, infatti, ottenuto il quarto posto del Gran Premio di altezza 1 metro e 45. 

A seguito delle tre tappe che hanno caratterizzato il Trofeo del Litorale, iniziato al centro equestre Kappa, entrato nel vivo presso le strutture del centro ippico Stella Maris e conclusosi al Villaggio Equestre la Macchiarella, sono stati decretati i vincitori:

Categoria B90: Viola Ranieri (C.I. Del Levante; Classifica finale)

Categoria B100: Christiano Di Caprio (Equestre Trigoria; Classifica finale)

Categoria B110-C115: Manuele Martarelli (La Macchiarella; Classifica finale)

Categoria C120-125: Sean Mascenti (S.La Torre; Classifica finale)

Infine, è stato il Centro Equestre Kappa ad aggiudicarsi il punteggio più alto per la prestazione dei propri allievi. 

ph credit FiseLazio/Naima Press

L'ppuntamento di febbraio (8-10) all'Arezzo Equestrian Center ha visto anche questa volta la partecipazione di numerosi atleti provenienti dalla nostra regione. Sui tracciati di Elio Travagliati, i nostri ragazzi hanno dato il meglio per uscire indenni dalle difficoltà tecniche proposte dal Direttore di Campo. 
La rassegna dei risultati si apre con il venerdì 8 Febbraio: nella 115 a tempo Elisabetta Giussani e La Vita di Belle si aggiudicano la seconda posizione. Nella  130 a tempo è quarta Valeria Tirelli su Elle Wave d'Esprit. Nella 135 a fasi consecuive troviamo Roberto Consumati su La Diva du Ruisseau Z  al secondo posto. La classifica della 140 a tempo ha visto la vittoria di Antonio Maria Garofalo su Stamm, il quarto posto di Roberto Consumati su Quadriglio del Terriccio e il quinto di Francesco Franco su Comte D'Ecaussinnes.
Sabato 9 Febbraio: vince la 110 a fasi consecutive Maria Pedone su Quintana. Al terzo posto della 115 a fasi consecutive troviamo Vittoria Merlani su G. Elvis degli Assi. Nella 120 a fasi consecutive, il terzo posto è di Elisabetta Giussani su La Vita di Belle. Ha guidato il giro d'onore del piccolo gran premio Roberto Consumati su Nordica delle Schiave, ma affollate di "laziali" anche le prime cinque posizioni della 140 a fasi consecutive, si comincia con il primo posto di Nicolò Vincenzo Callerio su Granlaude Van't Goovahof, il quarto di Eugenio Grimaldi su Gwyneth Sinaa-A e il quinto di Roberto Consumati su Quadriglio del Terriccio.
Domenica 10 Febbraio: nella 120 a tempo, terzo posto per Lucrezia Fumenti su Carmen XXIV CH. Al secondo posto della 125 a tempo troviamo Vittoria Lo Cascio Macchiarella su Cornelio e, al quinto, Federica Puccetti su Adamo di Valdemone. Nel Gran Premio 145, conferma il suo ottimo stato di forma, raggiungendo il terzo posto con zero penalità agli ostacoli e il tempo di 41"34 Roberto Consumati su Quadriglio del Terriccio.

CANO GIAN BAUTISTA LANCER CH

On line il programma dei due Test Event settore Giovanile e Pony

I Test Event del 8-10 marzo ad Arezzo e del 29-31 marzo a Manerbio, saranno le due prove di selezione determinanti per individuare i binomi giovanili che rappresenteranno l’Italia allo CSIO d’Italia presso Gorla Minore dal 17-21 aprile prossimo.

In particolare i vincitori di ciascun Test Event (sulla base delle classifiche complessive delle due giornate delle categorie ALTE con il sistema di attribuzione punti specificato nel programma) in ogni fascia, (young rider, junior, children e pony) faranno parte di diritto dei convocati nella squadra che rappresenterà l’Italia allo CSIO di Gorla Minore.

Inoltre il 60% dei posti per i convocati a titolo individuale allo CSIO verranno assegnati in base alla classifica effettuata, con il criterio descritto nel regolamento, sulle gare alte di ciascuno dei due Test Event (30% da Arezzo e 30% da Manerbio. Se nel 30% del secondo Test Event fossero presenti alcuni binomi già qualificati nel 30% del primo Test Event non si qualificheranno automaticamente i successivi binomi presenti in classifica ma i posti torneranno a disposizione dei Selezionatori per le convocazioni).

Anche i vincitori di ciascun Test Event (sulla base delle classifiche complessive delle due giornate delle categorie MEDIE stilate con lo stesso sistema di attribuzione punti utilizzato per le gare ALTE) in ogni fascia, (young rider, junior, children e pony) faranno parte di diritto dei convocati a titolo individuale allo CSIO di Gorla (con limitazione della partecipazione alle gare BASSE dello CSIO).

Lo CSIO d’Italia è la prima prova internazionale con la Coppa delle Nazioni qualificante per il circuito della FEI National Cup che consentirà ai selezionatori Stefano Scaccabarozzi (giovanile) e Giuseppe Forte (pony) di individuare i componenti del Team Italia e del Future Team che proseguiranno l’attività internazionale in preparazione dei Campionati Europei di categoria.

Molta attenzione è stata data, rispetto al 2018, ad alcuni aspetti tecnici introdotti quest’anno:

 inserimento nel programma delle categorie BASSE in ogni fascia di età (Y.R. – Jun – Ch) per consentire una maggiore partecipazione dei giovani cavalieri.

Incremento del montepremi nelle categorie ALTE Y.R. con un GP da 10.000€ che si addice maggiormente alla connotazione dei nostri migliori Young Riders ormai tendenti al professionismo.

Nelle categorie ALTE formule di gara più moderne in linea con la maggiore attenzione alla velocità dei percorsi che in campo internazionale è spesso determinante per l’accesso alle seconde manche delle Coppe delle Nazioni.

Adeguamento alle normative FEI per quanto riguarda le restrizioni sulle tipologie di stinchiere ammesse sugli arti posteriori, per garantire allo staff tecnico federale una visione in linea con l’assetto dei binomi obbligatorio in ambito internazionale.

È confermata la grande attenzione della Federazione al benessere del cavallo con le visite veterinarie obbligatorie e la possibilità dei controlli anti doping, oltre alle altre prescrizioni di natura tecnica come le misurazioni dei Pony e la scuderizzazione obbligatoria.

 

Vai al programma del Test Event

Si è appena conclusa la prima edizione del Campionato d'Italia a Squadre per Regioni Grimaldi Lines e Master d'Italia Indoor, nuova manifestazione fortemente voluta dalla Fise per diffondere a tutti i livelli agonistici i principi e  lo spirito delle gare a squadre. Attraverso la creazione di questo appuntamento dedicato, che ha visto gli atleti partecipanti disputare una prima fase regionale di selezione, la Fise intende sempre più coinvolgere i propri tesserati nella condivisione dei valori del gruppo nell'ambito di un sport solitamente praticato a livello individuale. 
Negli impianti Lo Scoiattolo a Pontedera, si sono cimentate nel confronto diretto numerose rappresentative regionali dal livello Children fino ai vertici dell'eccellenza con il Campionato Senior.
Il riscontro per il Lazio,  guidato per l'occasione dal Capo Equipe Stefano Falzini, è stato positivo dal punto di vista della partecipazione in tutti i segmenti di gara e ha messo in mostra l'ottimo lavoro svolto con le fasce dei più giovani.
Questi i risultati:

Joomla Extensions